Amore tra colleghi: come vivere serenamente una relazione sul luogo di lavoro

Come comportarsi quando si ha una relazione con un collega, per evitare che la vita privata interferisca con il proprio lavoro?

Partiamo da un presupposto: trascorriamo molto più tempo in compagnia dei nostri colleghi di lavoro, che del nostro partner e della nostra famiglia. Tra il normale orario di ufficio, le riunioni che vanno avanti fino a tardi, gli straordinari e qualche cena di lavoro organizzata dal grande capo a cui proprio non è possibile dire di no, la nostra vita lavorativa durante la settimana occupa almeno il 70% delle nostre giornate, mentre per la vita privata rimangono solo le briciole. Sarà per questo motivo che sempre più spesso nascono storie d’amore tra colleghi? Probabilmente si.

Trascorrere insieme così tanto tempo, magari dovendo risolvere situazioni di difficoltà, o gestendo momenti di stress derivanti da grandi carichi di lavoro, a volte finisce con l’unire, creare situazioni di forte intesa, che crescono fino a fare scoccare la famosa scintilla: e molto spesso è proprio da questa scintilla che nascono i problemi. Perché a volte può capitare che sul luogo di lavoro nasca una intesa, una forte simpatia o addirittura una fortissima attrazione tra persone che non hanno alcun legame sentimentale; ma molto più spesso, almeno uno dei due, se non addirittura entrambi, a casa ha un compagno o una compagna, un marito o una moglie con cui dividere la vita dopo l’orario di lavoro. Come comportarsi in una situazione del genere? Come gestire una relazione con un collega di lavoro, sia nel caso in cui si tratti di una relazione che ambisce a diventare qualcosa di serio, sia nel caso in cui si tratti di una storia clandestina?

Fidanzati nel privato, semplicemente colleghi in ufficio

Se si ha la fortuna di conoscere il compagno dei propri sogni nell’azienda in cui si lavora, la prima cosa da fare è cercare di impostare la relazione con la massima chiarezza e trasparenza fin da subito, soprattutto sforzandosi il più possibile a tenere ben distinte la vita privata e la vita lavorativa. Non sarà semplice, anzi, sarà difficilissimo, ma varcata la soglia dell’ufficio, imparate a considerarvi semplicemente come due colleghi di lavoro, e non come una coppia. Sarà sicuramente un ottimo test per capire se, effettivamente, questa relazione merita i vostri sforzi, oppure no.

Parola d’ordine: riservatezza

Una buona dose di riservatezza, quando si parla di relazioni sentimentali tra colleghi di lavoro, non guasta mai. Sia che stiate vivendo una storia che ha tutte le migliori premesse per diventare una cosa seria, sia che vi stiate impelagando in una relazione clandestina con un uomo sposato, cercate di evitare in tutti i modi di diventare argomento di conversazione da pausa caffè: diventare il pettegolezzo del mese non gioverà nè alla vostra carriera, né alla vostra stabilità sentimentale. Inoltre, soprattutto se state vivendo una relazione con un vostro diretto superiore, o con un uomo molto potente all’interno della struttura aziendale, rendere pubblica la relazione non vi aiuterà sicuramente ad avere dei buoni rapporti con gli altri colleghi, ma servirà solo a sminuire i vostri reali meriti professionali ai loro occhi, facendovi passare per la raccomandata di turno.

Tenete a bada la fantasia

Anche se si tratta di una fantasia di coppia largamente diffusa, cercate il più possibile di tenere a bada la passione durante l’orario di lavoro, ed evitate di appartarvi in uffici e sale riunioni, rischiando di farvi trovare in situazioni decisamente imbarazzanti e difficili da giustificare. E anche se state vivendo la più travolgente delle relazioni clandestine, e proprio non riuscite a trattenere la passione tutte le volte che i vostri sguardi si incrociano, fate appello a tutto il vostro autocontrollo e resistete, tenete addosso i vestiti per tutto l’orario di lavoro, e datevi appuntamento altrove, possibilmente dopo aver timbrato il cartellino di uscita.

Siate corretti, siate sinceri

Che si tratti di una semplice avventura, o di una storia che sperate di far decollare e durare nel tempo, cercate di essere sempre e comunque corretti e sinceri, non prendete in giro la persona che avete di fronte, e sforzatevi di rispettare i suoi sentimenti, qualunque essi siano. Provate sempre a mettervi nella peggiore delle ipotesi: se questa relazione dovesse finire in malo modo, quanto sarebbe difficile incontrarsi nei corridoi dell’ufficio, o lavorare fianco a fianco senza farsi condizionare da tutto quello che è stato, e adesso non è più?

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *