Gli alimenti Booster per il cambio di stagione

Troppo stanca per affrontare l'autunno? Ritrova la carica giusta con gli alimenti energizzanti da mettere sulla tua tavola

Settembre: si rientra in ufficio, arriva l’autunno, le giornate si accorciano e tu…ti senti uno straccio. Niente paura, è normale che al cambio di stagione ci sentiamo tutte un po’ scombussolate; l’organismo, dopo l’estate deve riabituarsi ai ritmi lavorativi. Cosa fare allora? La natura per fortuna ha pensato a tutto: il cibo è un ottimo alleato per ridarti lo sprint necessario ad affrontare il cambiamento e per aiutare il sistema immunitario a difendersi dagli attacchi di virus e batteri e a riconoscere ed eliminare tutto ciò che può danneggiarlo. Vediamo quindi quali sono gli alimenti migliori da mettere in tavola in questo periodo.

Carote

La carota è un alimento poco calorico e quasi privo di grassi, che contiene sali minerali quali potassio, ferro, calcio, fosforo, sodio, rame e magnesio e vitamine come la vitamina C, la D, la E, la B2 e la B6. Ricche di betacarotene che, nel nostro organismo viene trasformato in vitamina A, una potente difesa naturale. Inoltre nel nostro organismo svolge diverse funzioni: aiuta la digestione stimolando la produzione di succhi gastrici, contiene fibre insolubili a beneficio della flora intestinale, ha proprietà diuretiche ed è l’alimento rimineralizzante per eccellenza. Basta mangiarne una al giorno per godere appieno dei suoi benefici.

Mirtilli

Le antocianine di cui sono ricchi questi frutti rafforzano il tessuto connettivo dei vasi sanguigni e ne migliorano l’elasticità e il tono. Contengono inoltre sostanze che favoriscono e aumentano la rigenerazione della porpora retinica, migliorando la vista in particolare la sera, quando c’è poca luce.

Petto di tacchino

Il petto di tacchino è un ingrediente economico e molto proteico, ma povero di grassi, ed è una delle migliori fonti di zinco e selenio, minerali utili per mantenere la salute e il benessere della pelle.

Uova

Il tuorlo d’uovo è ricco di minerali quali il ferro (assicura una corretta ossigenazione delle cellule del nostro corpo), il fosforo (indispensabile per tutte le trasformazioni energetiche che avvengono a livello cellulare), il calcio (minerale utile per combattere stati di ansia e depressione) e di vitamine del gruppo B (essenziali per i processi convolti nel metabolismo di lipidi e proteine). Anche l’albume contiene vitamine del gruppo B e molte proteine. Ricorda però di non consumarne più di quattro alla settimana.

Avocado

I benefici di questo frutto sono legati alla sua ricchezza in acido linoleico e in Omega 3, ovvero i cosiddetti grassi benefici, in grado di stimolare la produzione di colesterolo buono (HDL) e di inibire, invece, il deposito del colesterolo cattivo (LDL). Inoltre l’avocado ha un effetto antiage e dona elasticità alla pelle.

Cavolo nero

Il cavolo nero è un vegetale ricco di sostanze antiossidanti, che migliorano i processi digestivi e spengono quelli infiammatori, oltre ad avere proprietà antitumorali. Inoltre è ricco di sali minerali e vitamine, in particolare la vitamina C.

Anacardi

Gli anacardi sono meno ricchi di grassi rispetto ad altri tipi di frutta secca; inoltre, la maggior parte degli acidi grassi contenuti sono insaturi; contengono acido oleico, una sostanza considerata salutare per cuore e vasi sanguigni, e rame utile in caso di astenia stagionale.

Cipolla rossa

Indicata in caso di rinite allergica, contiene sostanze ad effetto antibiotico e antibatterico; ha poi proprietà diuretiche e depurative.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *