Come preparare dolci amici della linea e della salute

Se sei a dieta, non privarti di qualche piccola dolcezza, ma impara a trasformarla in un'alleata della tua salute

La brioche con cappuccino al mattino, un dolcetto dopo pranzo, la fetta di torta con il tè a merenda… penserai che siano vietatissimi perché zeppi di zucchero che minaccia linea e salute. In effetti gli zuccheri aumentano la glicemia, che è un fattore di rischio per malattie come il diabete, ed è un nemico della bellezza della pelle poiché provoca un fenomeno detto glicazione che, sostanzialmente, è dovuto alle molecole di glucosio che si legano alle proteine presenti nella nostra pelle, collagene ed elastina, e “caramellano” le fibre del derma, infittendo ed aumentando le rughe. Quindi siamo condannate ad una vita di amarezze? Niente affatto, basta farsi furbe e usare qualche piccolo accorgimento nel preparare i dolci che ci piacciono di più.

Tieni a bada la glicemia

Hai mai sentito parlare di indice glicemico dei cibi? Si tratta della velocità con cui i carboidrati di un certo alimento aumentano i livelli ematici della glicemia; se l’indice glicemico di un prodotto è molto alto, la glicemia aumenta in modo troppo rapido per poi calare in poco tempo, lasciandoci con il classico “buco allo stomaco” che ci spinge a mangiare qualsiasi cosa. I dolci sono alimenti con un indice glicemico elevato, ma ci sono piccoli trucchi che possono aiutarti ad abbassarlo: scegliere le versioni integrali delle farine e dei cereali e aggiungere all’impasto della frutta, possono essere due soluzioni efficaci, poiché sono ingredienti con indice glicemico basso e ricchi di fibre che modulano l’assorbimento dei carboidrati. Inoltre se aggiungi della frutta all’impasto della tua torta, lo arricchirai vitamine, sali minerali e fitonutrienti.

Usa grassi sani

Di solito la prima cosa che viene eliminata quando ci si mette a dieta è il burro, ma non per il suo contenuto calorico: a parità di peso il burro è meno calorico dell’olio (758 Kcal per 100g, contro le 899 Kcal per 100g dell’olio), ma il problema è il suo contenuto di grassi saturi e colesterolo. L’olio extravergine di oliva invece, è ricco di acidi grassi monoinsaturi, polifenoli e vitamina E, quindi è un potente antiage. Così, come hai sostituito l’olio al burro nella tua alimentazione, abituati a sostituirlo anche quando preparerai torte e pasticcini: sarà necessario fare qualche prova per calibrare bene il dosaggio degli ingredienti (l’olio tende a rendere i dolci un po’ meno compatti rispetto al burro), ma ne varrà la pena.

Non esiste solo lo zucchero

Sono molti i sostituti dello zucchero che puoi utilizzare quando prepari i tuoi dolci: succo di mela concentrato, malto di cereali, uvetta, miele, sciroppo d’acero; anche l’aggiunta di frutta all’impasto ti darà una mano, poiché è molto dolce. Evita invece di usare i dolcificanti artificiali, dato che molti di essi si deteriorano con il calore, conferendo al dolce sapori sgradevoli e indesiderati.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *