Categorie Lavoro

Lavorare e studiare? Un’impresa possibile!

È possibile lavorare e studiare allo stesso tempo? Con un po' di organizzazione e i giusti suggerimenti sicuramente sì

Quante volte sarà capitato di dire a noi stesse “Basta, mollo tutto, smetto di studiare e mi metto a lavorare?”. Tante, troppe volte, soprattutto all’indomani dell’ennesima bocciatura di quell’esame che proprio non riusciamo a passare. Tuttavia, è inutile appendere lo zainetto al chiodo per tuffarsi in un lavoro per cui non siamo qualificate, e che sarà poco qualificante a sua volta, col rischio di collezionare delusioni e frustrazioni. È possibile percorrere una via di mezzo, quella che ci vede studiare e lavorare insieme, e senza neanche troppo stress. Basta organizzarsi e tutto sarà più semplice di quanto si creda.

Naturalmente quello a cui dobbiamo puntare è un lavoretto part-time, qualcosa che ci consenta di avere ore libere per studiare e lavorare. Una soluzione possibile è offerta da lavori tipo baby sitter o dog sitter, che non occupano tutta la giornata ma ci lasciano altro tempo a disposizione per studiare. L’alternativa può essere offerta dal telelavoro, o meglio quello che un tempo si chiamava così, ma che oggi prende la forma di contratti di lavoro con orari gestibili, con la possibilità di svolgere tutte o parte delle proprie mansioni da casa. Per chi cerca un lavoro da svolgere nei ritagli di tempo, il web è una miniera d’oro. Tra marketplace e riviste online, ad esempio, chi ha capacità di scrittura e buona volontà può registrarsi sugli appositi siti, così da iniziare con essi una collaborazione. I guadagni non sono certo altissimi, ma se si vuole arrotondare a fine mese e ricaricare il proprio conto paypal, sono l’ideale.

Diverso è il caso di coloro che hanno un lavoro stabile e non hanno tempo per lo studio e per seguire i corsi all’università. Esistono le cosiddette università telematiche, grazie alle quali è possibile seguire corsi di laurea completamente online, e recarsi presso le sedi fisiche solo per sostenere gli esami, così da poter onorare tutti gli impegni presi, anche quelli lavorativi. Ad esempio, tra le molte proposte, c’è quella di Union Camere, con la sua Universitas Mercatorum, ateneo virtuale pensato proprio per chi lavora, ma vuole migliorarsi, che prevede la possibilità di iscriversi ad una versione light dei corsi, spalmando le lezioni, e quindi gli esami, su un maggior numero di anni rispetto al corso standard, con appelli d’esame mensili che si svolgono in diverse sedi in Italia.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *