Lui, lei e… il calcio

Tu, lui e la sua squadra del cuore: il triangolo più vecchio del mondo

Dopo il sorteggio ufficiale, avvenuto a fine luglio nel contesto di Expo, il campionato di serie A 2015-2016 è iniziato il 22 agosto e sono ufficialmente al via anche i fine settimana che, ahinoi, il nostro lui dedicherà alle partite e agli amici.

In periodo di campionato, la vita di coppia subisce inevitabilmente un cambiamento, dovendo far spazio agli appuntamenti fissi davanti alla tv o allo stadio, con buona pace dei nostri progetti che verranno in gran parte rimandati a data da destinarsi. La stagione calcistica quest’anno è iniziata con largo anticipo, quando ancora di domenica avevamo una voglia immensa di mare, gelato, cenette all’aperto e passeggiata mano nella mano. Finirà prima, ma all’unico scopo di lasciare spazio agli Europei di Francia che inizieranno il 10 giugno e si concluderanno il 10 luglio. Quindi, se avete in cantiere un appuntamento importante, muovetevi per tempo e impugnate carta e penna perché date ed ore sono fondamentali: se volete fissare il giorno del matrimonio e desiderate siano presenti parenti, amici e futuro marito, che dicono sia obbligatorio, fatelo tra il 29 maggio ed il 9 giugno ed affrettatevi perché il periodo sarà affollatissimo.

Il sabato è giornata di anticipi e a noi tutto ciò che è anticipo non piace per definizione, quindi ci rende sospettose. Se i nostri uomini si alzano al mattino presto, escono, rientrano con la nostra brioche preferita e una rosa rossa, proponendoci di andare al centro commerciale il pomeriggio, già sappiamo che dalle 18.00 in poi si aspettano da noi una trasformazione di materia: dobbiamo sparire. Se capita, anziché disperarvi, approfittatene per dedicarvi al vostro hobby preferito in santa pace o per un beauty party con le amiche.

La domenica, il clima di tensione sale, in calendario ci sono partite dalle 12.30 in poi e se ottenete il cornetto al mattino siete donne fortunate. Non dimentichiamoci inoltre che l’andamento della squadra del cuore influisce sull’umore del nostro uomo, sia nei giorni immediatamente successivi alla partita che in quelli precedenti. Quindi, tutto ciò che dovete fare è indossare il sorriso migliore e avere tanta pazienza e non prendervela se venite un po’ trascurate. In fondo si tratta di sopportare una passione degli uomini che è l’equivalente della nostra per scarpe e borse, prendetela come una sorta di contrappasso. Anzi, a ben vedere potete considerare quella del calcio, come una prova della solidità del vostro rapporto e, a tale proposito, un ringraziamento importante va a Riccardo Albini per aver inventato il Fantacalcio: quando una coppia, un gruppo di amici, una famiglia, escono indenni da un’asta, significa che sono forti.

Nonostante tutti gli sforzi, diciamocelo, capita che tutto questo amore per il pallone sbandierato ai quattro venti ci irriti molto e, quando succede, l’istinto ci intima di reagire e mostrare loro cosa si stanno perdendo preferendo il calcio a noi. Allora ce ne andiamo imbronciate, lasciandoli con gli amici a seguire la loro squadra del cuore; indossiamo dei tacchi ed un bel rossetto anche se dobbiamo andare a mangiare pane e salamella con le amiche e li salutiamo dalla porta con fare indifferente, sperando che colgano il segnale. Tutto inutile, non solo perché probabilmente sono troppo assorti per capire cosa succede intorno a loro, ma perché noi per prime finiamo per spiare dal cellulare il risultato della partita. Se loro festeggiano contenti fino alle quattro della mattina, perdendo voce, capelli e dignità, in fondo siamo felici anche noi perché li amiamo, almeno quanto loro amano il pallone. Va così, rassegnamoci e buon campionato a tutte!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *