Categorie Tempo Libero

Le coppie più fastidiose che si possono trovare su Facebook

È bello essere innamorati, ma alcune coppie sono davvero insopportabili. Scopriamo quali sono i comportamenti più fastidiosi delle coppie su Facebook

Ormai nella vita di ognuno di noi i social network occupano uno spazio molto importante. Tutti abbiamo un profilo Facebook, Instagram e Twitter che aggiorniamo costantemente con i nostri pensieri, le nostre foto e le nostre situazioni sentimentali.

E quando siamo in una relazione amorosa, come ci comportiamo rispetto ai social network, in special modo su Facebook? Quando siamo innamorate, e anche il nostro lui è iscritto a Facebook, non neghiamolo, abbiamo almeno una volta postato una foto tempestata di cuoricini, accompagnata da una frase sdolcinata. Tuttavia, ci sono dei tipi di coppia presenti, specialmente su Facebook, che sono considerate le più fastidiose da tutto il mondo social.

Quelli con il profilo in comune

Social network e coppia non spesso vanno d’accordo, infatti, i social possono essere motivo di discussione, in quanto veicolo di tradimento. Conoscere nuove persone sui social è molto più facile rispetto alla vita reale, aumentando il margine di rischio del tradimento. Quindi, milioni di coppie hanno optato per l’odiosissimo profilo comune. Il nickname è composto da “nome di lei” più “nome di lui” e la foto del profilo è una foto dei due che sorridono come ebeti, innamorati e felici, che suscitano un misto tra nausea e profonda invidia ai single.

Quelli che postano continuamente i loro selfie

Da quando hanno messo la telecamera interna negli smartphone, questa tipologia di amanti non fa altro che farsi fotografie tutti i momenti. Per non parlare di quando è scoppiata la moda del bastone del selfie… Da quando la tecnologia ha fornito loro la possibilità di farsi selfie in ogni momento, eccoli pronti a postare 2567 fotografie al giorno, magari unite in meravigliosi collage a forma di cuore. E così, siamo a conoscenza di tutta la loro love story, con un album fotografico da record: i piccioncini al mare, i piccioncini al mare al tramonto, i piccioncini al mare al tramonto che si baciano, i piccioncini al mare al tramonto selfie con il cane e così dicendo… Che gran noia.

Quelli che si scrivono continuamente in bacheca

“Ti amo pucci pucci”, “Sei solo mio orsacchiotto e io sono solo tua”, “Guai a chi ti tocca” e altre cose simili. A tutti è capitato di avere un’amica o un amico che non fa altro che scrivere tutto il giorno sulla bacheca della sua dolce metà. La cosa più snervante è assistere ai continui commenti che i due innamorati si scambiano: “Io ti amo di più”, “No, io di più! Grazie di esistere”, “No grazie a te, ti amo”, “Grazie a te, ti amo”… Dopodiché si ha bisogno di un’iniezione di insulina perché ci è venuto il diabete.

Quelli che festeggiano il mesiversario

L’abbiamo fatto tutte quante, festeggiare il mesiversario con letterine e peluche… Sì, quando avevamo quindici anni. Eppure, c’è chi, ancora adesso, magari alla soglia dei trent’anni, festeggia il mesiversario. E per festeggiare si intende proprio cena, regalo e 102 fotografie con conseguente frase smielata e tag su Facebook. C’è chi, addirittura, festeggia il mesiversario sia del fidanzamento che del matrimonio, costringendo i poveri contatti di Facebook a sorbirsi frasi romantiche e foto per ben due volte al mese. Va bene che l’amore è una cosa meravigliosa, e che ogni scusa è buona per bere e far festa, ma così non vi pare esagerato? Più che altro, i poveri single che assistono alla love story rischiano di avere delle vere e proprie crisi di nervi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *