Cosa comporta adottare un cane?

Siete finalmente pronti ad aprire la vostra casa e il vostro cuore a un nuovo amico a quattro zampe, ma siete sicuri di avere valutato tutti i pro e i contro?

Giornali, internet e tv propongono continuamente campagne a favore dell’adozione dei cani e spesso vengono messe in secondo piano importanti informazioni che non sono proprio dei “contro”, ma che chiunque abbia intenzione di adottare un cucciolo deve sapere prima di prendersi questa grande responsabilità. Il cane non è un giocattolo o un capriccio, ha bisogno del proprio padrone e non lo si può abbandonare alla prima difficoltà.

Il cane è un animale molto delicato per quanto riguarda l’alimentazione, pertanto bisognerà dargli da mangiare cibo di qualità e, se è di taglia grande, ne mangerà anche una buona quantità che inciderà sul badget della famiglia. Anche le cure veterinarie sono completamente a carico del padrone e spesso il conto è salato. Il cane va vaccinato contro le malattie più comuni per la sua razza e controllato periodicamente e non è esente da patologie particolari che richiedono cure continue anche per lunghissimi periodi.

Se si ha la fortuna di avere un bel giardino a disposizione o di vivere in campagna, il cane può stare all’aria aperta e necessiterà di meno tempo per le passeggiate giornaliere obbligatorie; se invece si vive in un appartamento in città è necessario che il cane faccia almeno tre passeggiate giornaliere di minimo mezz’ora l’una. Le passeggiate sono utili al cane per fare i bisogni, per camminare, correre e giocare nelle apposite aree adibite ai nostri amici a quattro zampe e, perché no, aiuterà anche voi a socializzare con i vostri vicini di quartiere. Ricordatevi che non sarete esenti dal raccogliere i suoi bisogni; può sembrare una cosa nauseabonda ma, credetemi, dopo poco diventerà naturale farlo.

La pulizia in casa con un cane è un argomento spinoso; anche quelli a pelo corto perdono peli in continuazione e in quantità maggiore nei periodi delle mute stagionali. Se il cane ha per natura il pelo folto, come capita ad esempio per i cani da pastore, sarà indispensabile dotarsi di rotelle adesive per pulire i divani, i vestiti e i complementi d’arredo in tessuto (per non parlare dell’automobile).

Le vacanze con il cane cambiano totalmente; se si va al mare bisognerà informarsi preventivamente se può accedere alla spiaggia e, in ogni caso, evitare le ore centrali della giornata. Quasi tutti i cani amano l’acqua e fare il bagno e, ogni sera, sarà necessario sciacquare il pelo con sola acqua, in modo da eliminare tutto il sale e tutta la sabbia che potrebbero irritargli la pelle. Bisogna fare anche molta attenzione che il nostro amico a quattro zampe non beva troppa acqua salata: gli effetti sulla sua salute potrebbero essere anche gravi.

Il cane ha bisogno di una guida, una persona di riferimento, e se sarete in grado di insegnargli poche regole basilari potrete portarlo ovunque (tranne dove vietato). Se siete pronti ad accettare tutto questo e a farvi carico di una grande responsabilità, andate nel canile della vostra città e fatevi scegliere; la decisione di adottare un cane sarà una delle più belle della vostra vita!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *