Wellness, i benefici dei frutti rossi

Arrivano dal sottobosco per regalarci salute e benessere: scopriamo quali sono tutte le proprietà benefiche dei frutti rossi

Colorati, belli da vedere e buoni da mangiare, i frutti rossi, ovvero mirtilli, more, lamponi, ribes e fragoline di bosco, sono straordinari frutti che contengono sostanze benefiche in grado di proteggerci dalle malattie ed aiutarci a prevenire molte infezioni. Se sono di stagione, poi, possiamo approfittare di qualche passeggiata in montagna per poterli raccogliere e gustare freschi. Vediamo quali proprietà hanno questi piccoli ma fantastici frutti.

Anti-age naturali

Uno studio condotto dall’Università di Parma e pubblicato sul British Journal of Nutrition, ha dimostrato i benefici dei frutti rossi nella prevenzione dell’invecchiamento, dovuti principalmente alla loro ricchezza di polifenoli, molecole in grado di arginare i danni provocati dai radicali liberi che si sviluppano con il normale metabolismo cellulare e a causa di eventi stressogeni, come radiazioni, fumo, agenti inquinanti, raggi UV, stress emotivo e fisico. Il meccanismo d’azione attraverso cui i polifenoli lavorano è molto semplice: essi reagiscono nel radicale,”donando” i propri ioni idrogeno, in questo modo il radicale viene stabilizzato e si interrompe la catena radicalica dannosa per il nostro organismo. I polifenoli, inoltre, ci aiutano a prevenire le malattie croniche e migliorare le capacità cognitive.

Amici del cuore

Secondo uno studio pubblicato su Circulation e condotto dai ricercatori dell’Harvard School of Pubblic Health (USA) e della University of East Anglia (Regno Unito), i frutti rossi potrebbero aiutare a prevenire le malattie cardivascolari e, quindi, prevenire gli attacchi di cuore. Secondo lo studio, chi mangia almeno tre porzioni (considerando che una porzione corrisponde a circa una tazza e mezzo) di questi frutti a settimana, ha il 34% in meno di probabilità di avere un attacco cardiaco rispetto ad individui che non ne consumano affatto. Tutto merito di due piccoli “eroi” contenuti nelle gustose bacche: i flavonoidi e, in particolare, le antocianine, che contribuiscono a mantenere le arterie dilatate e ad evitare la formazione di placche arteriosclerotiche.

Addio alle infezioni

I frutti rossi, e in particolare il mirtillo rosso, prevengono le infezioni urinarie e aiutandoci a combatte quel fastidioso disturbo che è la cistite. In particolare, i composti contenuti nei mirtilli rossi creano una sorta di barriera, impedendo quindi ai batteri di aderire alle pareti del tratto urinario e tenendo lontano le infezioni.

Aiutano a dimagrire

I ricercatori della Washington State University hanno pubblicato uno studio sull’International Journal of Obesity, secondo cui mangiare tre porzioni di frutti rossi al giorno aiuterebbe a bruciare i grassi e stimolerebbe il metabolismo. Questa proprietà sembra sia dovuta al resveratrolo, sostanza contenuta anche nell’uva e nel vino rosso, che pare essere in grado di convertire l’eccesso di grasso bianco in grasso bruno, tessuto composto da cellule di minori dimensioni nelle quali il fenomeno di “rottura” dei lipidi presenti avviene in risposta all’abbassamento della temperatura: sostanzialmente si tratta del tessuto che ci scalda quando le temperature si abbassano. Inoltre, è il tessuto che si attiva in risposta ad un introito calorico eccessivo poiché è responsabile del mantenimento del peso corporeo.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *