Categorie Moda

Milano Fashion Week: sesto giorno

Ultimo giorno della settimana della moda milanese, e Giorgio Armani chiude con grande femminilità

Si è conclusa la settimana della moda milanese, e durante l’ultimo giorno di Fashion Week abbiamo visto sfilare Mila Schön, Angelo Marani, Vivetta ma soprattutto Giorgio Armani, che ha conquistato il pubblico per la sua collezione ricca di femminilità.

mfw-giorgio-armani-rosa

La collezione proposta da Giorgio Armani per la prossima Primavera Estate è ricca di decori e ricami. Una collezione dove il poncho diventa abito, dove le gonne in organza sono abbinate a blazer in jois, dove il blazer si fa micro se abbinato a minigonne, o maxi se accostato a short. Gli abiti sono lunghi e fluenti, decorati con perline che regalano alla sfilata un mood romantico. Interessanti sono i top in chiffon che in alcuni casi sono trattenuti da meravigliose “corde gioiello”. La presenza del floreale mette in linea la sfilata di Giorgio Armani perfettamente in linea con la tendenza delle altre collezioni presentate per la Fashion Week.

mfw-giorgio-armani-sera

Per la Milano Fashion Week Mila Schön propone una collezione molto colorata nei toni del giallo, del rosso, del blu e del rosa cipria. La proposta per la Primavera Estate 2016 della Shön prevede lunghezze maxi e linee dritte. La collezione risulta pulita e dalle linee minimali. Il contrasto tra maschile e femminile emerge dalla proposta di maxi dress e completi in tweed con blazer doppio petto.

mfw-mila-schon

La proposta di Angelo Marani è incentrata in parte sul ricamo, che sembra essere il leitmotiv dell’intera collezione proposta per la prossima Primavera Estate, come i pantaloni culottes in denim che hanno dei ricami floreali. Marani propone abiti lunghi, fluidi e trasparenti, in color pastello e floreali, che richiamano alla lontana la corrente preraffaellita di inizio Novecento. Una collezione che spazia tra i vari stili, come i maxi dress dalle trame astratte o i tailleur in toni aranciati.

mfw-angelo-marani

Eccentrica e ispirata agli anni Sessanta, la collezione di Vivetta, che interpreta il mood di quegli anni con la classica ironia che caratterizza il brand. Presenti anche i fiori e le stampe naif, direttamente ricamati sugli abiti. Bellissimo l’abbinamento di giacche gessate dal taglio maschile con i cropped pants. I tagli degli abiti variano molto tra loro, infatti, Vivetta li propone sia stretti in vita con un gonna molto ampia in stile La dolce vita, che abiti in baby style ricchi di fiocchi e balze. Un gioco di stili che vede protagonisti i colori pastello come rosa, azzurro e lilla.

mfw-vivetta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *