Categorie Bellezza

Cinque cattive abitudini da perdere per non rovinare le unghie

Le mani sono il nostro biglietto da visita ed è bene che siano sempre ordinate. Ecco cinque cattive abitudini da perdere per avere delle unghie più belle

Dopo gli occhi, le mani sono la prima cosa che mostriamo: ci gesticoliamo per dare enfasi ai discorsi e mantenere l’attenzione dell’interlocutore e le porgiamo per presentarci. Va da sé che le mani siano tra le prime cose che le altre persone guardano in noi e, ovviamente, una mano curata è sinonimo di garanzia e un’ottima presentazione. Ma si sa, ansia, smalti sbagliati e contatto con prodotti chimici, possono rovinare le nostre mani. Ecco, perciò, cinque cattive abitudini da perdere, o da non seguire mai, se si desidera avere mani curate e non rovinare le unghie.

Prima di tutto eliminare i tic nervosi

Solitamente è l’ansia a far comparire i tic nervosi e oltre a scatenare mal di stomaco, bruciori, mancanza di appetito e dolori in posti che nemmeno pensiamo esistano nel nostro corpo, è la prima causa per la quale ci mangiamo le unghie. Prima regola: resistere. Le motivazioni per astenersi dal mangiare le unghie sono tante, ma prima di tutto c’è da ricordarsi che con le mani tocchiamo un sacco di cose e finiamo con l’introdurre in bocca una quantità disparata di batteri. Inoltre, è bene sapere che mangiare le unghie, oltre a rovinare le stesse, rischia di rovinare i denti e, si sa, anche il sorriso fa parte dei nostri assi nella manica per le prime impressioni.

Mai troppo solvente

Per eliminare lo smalto il solvente è il prodotto più utilizzato. Tuttavia è bene prediligere quello più delicato e non usarlo troppo spesso. Il solvente, infatti, è tra i prodotti più aggressivi, poiché necessita del giusto agente aggressivo per eliminare lo strato laccato superficiale dell’unghia. L’utilizzo frequente e con insistenza può arrivare a rovinare le unghie.

Mani protette quando fai le pulizie

L’uso frequente di prodotti e detersivi può contribuire alla rovina delle unghie e soprattutto portare ad un indebolimento delle stesse causando sempre più frequenti rischi di rotture. Per prevenire a questo inconveniente è bene proteggere sempre le mani con dei guanti affinché venga evitato in maniera totale il contatto diretto delle sostanze disinfettanti con l’epidermide.

Lasciare respirare le unghie ogni tanto

Le unghie laccate sono molto belle e abbelliscono le nostre mani, ma avere spesso lo smalto sulle unghie non fa sempre bene. Tra un cambio di colore e l’altro è bene lasciare respirare le unghie e mantenerle senza smalto almeno per ventiquattro ore affinché si riduca anche il rischio di indebolimento che può condurre alla rottura.

Attenzione agli strumenti utilizzati

Come per i migliori trattamenti di bellezza, anche per le unghie è bene scegliere gli strumenti adatti per la propria manicure. Assolutamente da evitare le lime metalliche, mentre sono da prediligere quelle di cartone dalla grana finissima. Vanno poi scelte con cura anche le forbicine per il taglio: le ideali sono quelle con la punta arrotondata, in grado di seguire l’onda naturale dell’unghia. Infine, è sempre bene ricordarsi di disinfettare gli strumenti dopo l’uso per evitare di rischiare di infettare le unghie.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *