Gli accessori che migliorano con il tempo

Dalle Chuck Taylor alla Birkin, ecco gli accessori che con il tempo non si rovinano, anzi, migliorano

Così come George Clooney, o come il vino, ci sono un sacco di cose nella vita che migliorano con il passare del tempo, per esempio alcuni accessori.

Pensate ad esempio al modello Chuck Taylor delle Converse, molto più belle se vissute, rispetto a quando le abbiamo acquistate in negozio. I pezzi che migliorano con il tempo non si fermano solamente alle sneakers più famose al mondo, ma anche ad alcuni modelli intramontabili di borse, che più passa il tempo e più si avvicinano alla perfezione. In fin dei conti, anche qualche graffio non scalfisce affatto il loro charme, anzi, in alcuni casi è la cosa migliore che possa capitare. Vediamo allora quali sono gli accessori che dureranno, bellissimi, per tutta la vita e oltre.

Converse, Chuck Taylor

converse

Le Chuck Taylor All-Star furono prodotte per la prima volta nel 1917, come tentativo della Converse di entrare nel mondo delle scarpe da basket, e divennero popolari in seguito alla scelta del cestista, Chuck Taylor appunto, di adottarle come sue calzature preferite. Non solo gli sportivi sono stati conquistati da questo modello: nella seconda metà degli anni Sessanta anche il mito Jeames Dean si fece spesso fotografare con un paio di jeans, una maglietta e un paio di Converse bianche ai piedi. Tutte noi ne abbiamo possedute almeno un paio, e ancora ci ricordiamo la gioia di vedere che, finalmente, l’odioso candore dopo qualche tempo sparisce, rendendole ancora più belle.

Louis Vuitton, Speedy 30

ragazza-lv-speedy

La borsa più amata, desiderata, ricercata, diffusa e, purtroppo, anche la più contraffatta è il bauletto Speedy firmato Louis Vuitton. Molto spesso è la prima borsa importante di una ragazza, quella per cui si risparmia ogni minimo centesimo per riuscire, un giorno, a portarla al braccio. Dato che è uno dei modelli più riusciti e amati della maison Vuitton, è stato spesso riproposto in vari materiali, ma la classica resta senza dubbio la Speedy 30 in toile monogram, dove 30 indica la lunghezza in centimetri del modello. Questa borsa non viene toccata in alcun modo dal tempo che, anzi, la rende ancora più bella e personale.

Hermès, Birkin

ragazza-birkin-hermes

It’s not a bag. It’s a Birkin!

Come diceva Samantha Jones del celebre telefilm Sex and the City, non è una borsa, è una Birkin. È un’icona di stile, l’accessorio per eccellenza delle donne più celebri e ammirate al mondo e, ovviamente costa moltissimo: il prezzo base è di oltre 5000€, un investimento che però conserva tutto il suo fascino nel tempo. La Birkin è un “modo di essere: il lifestyle di chi non ha bisogno di sapere quanto costa e la indossa con disinvoltura e indifferenza per il suo valore economico.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *