Amore in palestra? Ecco i tipi da conquistare

In palestra è pieno di ragazzi da conquistare, ma qual è il tipo adatto a te? Scopri come far sbocciare l'amore con il tipo che ti piace

Solitamente, pensando alla palestra ci viene in mente un luogo pieno di attrezzi e macchinari che ragazze e ragazzi frequentano per allenarsi; ma non è raro trovare proprio lì la propria anima gemella. Infatti, tra i vari attrezzi non è così difficile attaccare bottone con qualche scusa e iniziare a conoscersi, ma se si vuole conquistare un uomo in palestra, e tenere a bada tutti gli altri, ecco alcune dritte sui tipi di ragazzi che si possono incontrare in questo luogo.

L’armadio

Lo riconosci subito perché, a occhio, pesa come uno scooter e ha le spalle talmente larghe da dover passare di traverso per le porte, ha braccia spaventose con cui è in grado di sollevare pesi impossibili anche per una ruspa e una sua T-shirt potrebbe essere tranquillamente utilizzata come lenzuolo matrimoniale. Solitamente non socializza se non con i suoi simili, resta concentrato sugli esercizi anche in caso di terremoto e, quando non si allena in palestra, pensa esclusivamente ai valori nutrizionali di ciò che deve mangiare. Farsi notare non è facile poiché l’armadio è innamorato solo e soltanto dei suoi pesi quindi, escludendo l’ipotesi di travestirti da bilanciere, l’unico modo è trasformarti in una fitness addicted e allenarti come “se non ci fosse un domani”: se ti vede fare squat con un peso pari al tuo, entrerai automaticamente nel suo cuore.

La recluta

Si iscrive in palestra in autunno inoltrato, dopo un estate a pancia in dentro, convinto che con allenamenti estenuanti riuscirà a recuperare il tempo perso e ad arrivare alla forma fisica dell’armadio; infatti, carica pesi eccessivi con risultati spesso fatali: alla panca piana rischia di decapitarsi e ogni volta che scarica i bilancieri da un lato, si dimentica di bloccare quelli dall’altro; i pesi quindi cadono come bombe disintegrando il parquet e i suoi piedi. Non importa in che angolo della palestra sia: sembrerà sempre fuori posto. La recluta va agganciata con molta cautela: essendo alle prime armi, è preoccupatissimo dall’idea di rendersi ridicolo. Non cercare di dargli consigli sull’allenamento poiché faresti a brandelli la sua dignità e feriresti il suo orgoglio. Avvicinati piano e fai finta di non vedere quando combina dei disastri: diventerai il motivo principale per il quale torna ad allenarsi.

Il tronista

Per evidenziare il fisico scolpito indossa T-shirt che andrebbero bene a un dodicenne, è abbronzatissimo anche in pieno inverno, ha l’orecchino d’ordinanza e qualche tatuaggio tribale, soprattutto su braccia e collo, e, nella maggior parte dei casi, ha il quoziente intellettivo di un paguro in coma. Per lui l’apparenza è tutto, quindi allena solo le parti del corpo che si vedono, ottnenendo risultati discutibili: torace da Hulk e gambette da far invidia a Chiara Ferragni. Quando non è impegnato a guardarsi allo specchio, ronza intorno a qualsiasi donna, quindi non è così difficile farsi notare da lui. Per velocizzare il processo però, indossa leggings seconda pelle e top scollati; con lui lascia perdere cose complesse come ammiccamenti e sguardi che non coglierebbe: vai dritta al sodo e sii sfacciata.

L’aspirante tronista

Si fa i selfie in spogliatoio ed è certo di allenarsi meglio di chiunque altro: è un narciso, ma nasconde questa sua caratteristica perché è un po’ più sobrio del tronista. Appena vede una recluta, la tartassa con consigli non richiesti, contraddicendo l’istruttore e scatenando una faida nella gerarchia sociale maschile della palestra. Ha l’occhio lungo e nota tutte le ragazze, ma non è li per rimorchiare: vuole solo fare la ruota. Insomma è un maschio normale, e per attirare la sua attenzione chiedigli consigli, fagli dei complimenti e lascialo pure sparare idiozie a raffica sotto lo sguardo stupefatto dell’istruttore, limitandoti a sorridere e annuire. Dopo un paio di volte sarà lui a venire da te.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *