Blush: effetto “Bonne Mine”, ecco come ottenerlo in poche mosse

Scolpisce il viso, ravviva il colorito e cancella la stanchezza: stiamo parlando del blush. Ecco come ottenere gote da fiaba con l'effetto "Bonne Mine"

Torna l’autunno, abbandoniamo la terra abbronzante e ricominciamo ad utilizzare il blush, il nostro alleato per ottenere gote rosate, un’aria fresca, evitare l’effetto piatto del fondotinta e realizzare l’effetto “Bonne Mine“. Il risultato di questo trend beauty sarà un look naturale e dolce, in cui le gote saranno rese leggermente colorate come se avessimo passato una giornata all’aria aperta, baciate dal tiepido sole autunnale: un look acqua e sapone, ma curato e raffinato allo stesso tempo. Vediamo quindi come realizzare un perfetto effetto “Bonne Mine” dall’healthy look in poche mosse.

Prepara la base

La prima cosa a cui pensare è la pelle: una base leggera e trasparente è fondamentale per uniformare l’incarnato e renderlo luminoso. Per prima cosa quindi è necessario stendere un primer sul viso, seguito da un leggero strato di fondotinta liquido dalla texture impalpabile. A questo punto, si enfatizzano i tratti del viso con l’aiuto di un illuminante: il prodotto va applicato sul ponte del naso, sugli zigomi e sull’arco di cupido, e sfumato con l’aiuto delle dita. Per il contorno occhi è una buona idea utilizzare formule schiarenti e ricche di agenti rigeneranti, in grado di riattivare il microcircolo e ridare luce alla zona perioculare. Lo stesso tipo di prodotto si può picchiettare, con i polpastrelli delle dita, sugli angoli del naso, verso le tempie e sotto le labbra per accentuare la brillantezza del volto.

Crea gote da fiaba

A questo punto, è necessario scegliere la nuance di blush più adatta all’incarnato: il rosa tenue e l’arancio sono perfetti su tutte le carnagioni; per le pelli chiare è ideale il rosa vivace, che crea un effetto seducente e sexy; per le pelli scure, invece, sono perfette le nuance corallo e tendenti al marrone, colori che renderanno le gote luminose. La consistenza del blush da utilizzare, invece, dipende dal tipo di pelle: se la pelle è normale o secca, il blush può essere sia in polvere che in crema; se la pelle è grassa, meglio optare per i blush in polvere, poiché quelli in crema, con l’eccesso di sebo, potrebbero sciogliersi e creare delle macchie.

Una volta scelti il colore e la texture, si può procedere con l’applicazione del make up, creando un po’ di “rossore” sul naso e sulle guance, utilizzando un pennello angolato con setole morbide, che accarezzi le guance rilasciando la giusta quantità di prodotto. Per completare il look, si può realizzare uno smokey eyes naturale, nei toni nude. Stendete sulla palpebra mobile un ombretto beige chiaro e definite la piega dell’occhio con un ombretto leggermente più scuro. L’arcata sopracciliare può essere illuminata con un ombretto color vaniglia e il trucco occhi va completato con una dose generosa di mascara. Per le labbra meglio optare per un gloss dai colori chiari e neutri.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *