Categorie Casa

Casa piccola, come sfruttare al meglio lo spazio

I trucchi e i suggerimenti per rendere più vivibile anche la casa più piccola

Vivere in pochi metri quadri ha i suoi vantaggi, non solo sotto il profilo economico; l’ambiente è più raccolto, quasi intimo e, cosa da non sottovalutare, la gestione delle incombenze domestiche si riduce notevolmente, con grande felicità di chi è costretta a stare da mattino a sera fuori per lavoro. Talvolta però, la mancanza di spazio può essere un problema, specie in mono e bilocali o in appartamenti moderni in cui le stanze hanno metrature di molto inferiori a quelle tradizionali; per allargare, almeno virtualmente, lo spazio percepito e sfruttare al meglio ogni angolo a disposizione, puoi seguire questi suggerimenti.

Gli ormai classici mobili multiuso

La prima e più immediata risposta alla scarsità di spazio sono i mobili multiuso, dal classico divano letto alle più moderne testate che si trasformano in base d’appoggio per la colazione o al mobile da soggiorno che nasconde una scrivania estraibile, come quello proposto da KiYDOO a 189 €. Oggi il mobile multiuso non è più qualcosa da relegare all’emergenza degli ospiti improvvisi, ma diventa un vero e proprio stile; è sempre funzionale, ma è anche costruito con materiali di pregio e secondo gli stessi criteri dei modelli tradizionali; è quindi diventato anche comodo e decisamente bello da vedere. Lo spazio, per quanto ridotto, diventa flessibile e si capovolgono gli schemi: è la stanza ad adattarsi a noi, non più il contrario.

letto-cassettiera

Un po’ di astuzia

Per aumentare lo spazio a disposizione è poi importante abbandonare le scelte più classiche per l’arredamento e puntare sull’adattabilità dell’ambiente: evita i divani e le poltrone strutturate (che oltre ad essere ingombranti sono difficili da spostare) e preferisci le sedie, magari optando per qualcosa di particolare e di design come le poltroncine in stile Barcelona di Mies Van Der Roche, proposte da Vogo (in offerta a 600 €). Anche gli altri mobili dovrebbero avere caratteristiche idonee: ad esempio, i designer che si trovano a combattere con uno spazio limitato, preferiscono credenze e armadi con i “piedini” d’appoggio, perché danno l’impressione di una maggiore libertà di movimento.

poltrone-barcelona

Tra le astuzie da mettere in atto, c’è poi la scelta del letto a scomparsa o Murphy Bed, che può essere facilmente nascosto in un armadio e lascia il centro della stanza libero durante il giorno; diversamente da quanto accade con i mobili multiuso, in questo caso è tutto perfettamente personalizzabile, grazie a molti rivenditori che forniscono esclusivamente la struttura letto completa di meccanismo e doghe in legno: scegli tu le dimensioni e il meccanismo, se a salita orizzontale o verticale, e puoi inserire il letto nell’armadio che già possiedi. I costi non sono affatto proibitivi: circa 350 € per un letto a due piazze con meccanismo orizzontale.

murphy-bed

Tinte monocromatiche e combinazioni

Anche i colori scelti possono influire sullo spazio percepito, meglio optare per combinazioni che abbiano tono e valori molto simili tra loro perché l’assenza di forti contrasti percepiti dall’occhio restituisce la percezione di uno spazio ininterrotto e, di conseguenza, l’illusione di un volume diverso. Al contrario, l’adozione di colori tra loro molto diversi, come possono essere i tradizionali bianco e nero, accentua il contrasto e, di conseguenza, la percezione delle interruzioni e dei limiti fisici dati dalle pareti e dai mobili.

arredamento-monocromatico

Cosa devi evitare

Il disordine contribuisce a ridurre lo spazio, sia effettivo che percepito; oltre a seguire normali regole di gestione della casa e a riporre un oggetto una volta che lo hai usato, trova soluzioni idonee per il caso in cui nella stessa stanza si svolgano due attività tra loro molto diverse. Ad esempio, se la tua camera da letto è anche il tuo ufficio, attrezzati con contenitori, sufficientemente spaziosi e dotati di coperchio, nei quali riporre tutto ciò che riguarda il lavoro una volta terminata la giornata; lo stesso accorgimento vale nel caso in cui tu abbia un hobby manuale che richiede l’uso di attrezzature e componenti che finiscono sempre per invadere la sala o la cucina. Se ne hai la possibilità, puoi utilizzare una o più cassapanche che, una volta chiuse, funzioneranno da gradevole seduta. Sfrutta la metratura anche in altezza, scaffalando le pareti o ricorrendo a un buon numero di mensole, ma non riempirle fino allo sfinimento o otterrai un effetto soffocante; meglio allora sfruttare lo spazio sotto al letto, nascosto alla vista.

cassapanca-contenitore

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *