Categorie Casa

Combinare luce naturale e colori

Sfrutta la luce naturale scegliendo i colori adatti per una casa che mette il buonumore

Quando scegli l’arredamento e i componenti tessili per la tua casa, devi sempre considerare la fonte di luce naturale che illumina ogni singola stanza; il modo in cui i raggi del sole penetrano all’interno è in grado di influenzare la resa dei colori e creare un’atmosfera che può incidere, negativamente o positivamente, anche sull’umore. Vediamo insieme come combinare al meglio la scelta delle tinte e l’esposizione alla luce diurna.

Esposizione a nord

casa-luce-nord

Chi ha una passione per l’arte e si diletta con tele e pennelli sa bene che la luce proveniente da nord ha l’indubbia qualità di restare tendenzialmente costante e di non creare ombre persistenti e scure, ma ha, di contro, anche il difetto di non raggiungere mai l’apice e non dare mai l’effetto di inondazione tipico del sole di mezzogiorno che colpisce e dà calore. Oltre a liberare la finestra da qualsiasi ostacolo che si interponga tra l’interno e la fonte luminosa (è il caso, ad esempio, di tagliare o sfoltire eventuali alberi posizionati di fronte), puoi sfruttare queste caratteristiche in due modi, a seconda della tua indole e dei tuoi gusti: innanzitutto puoi prendere ispirazione dai paesi nordici, e dal loro tipico stile tenue e delicato, puntando su colori chiari (bianco, bianco sporco, grigio chiaro) sia per le pareti che per i mobili e posizionando nella stanza oggetti che riflettano la luce come specchi e accessori in cristallo. In alternativa, se non vuoi rinunciare ad un’atmosfera tipicamente mediterranea e ami circondarti di colori che danno una sferzata al tuo umore, cura solo che siano in tinte tenui, ma dai libero sfogo alla tua voglia di rosa, corallo, color crema o giallo.

Esposizione a sud

casa-luce-sud

Quando una finestra è esposta a sud, la luce piena e diretta colpisce la stanza per molte ore durante il giorno, con l’evidente vantaggio di rendere superfluo il ricorso agli impianti di illuminazione artificiali fino al tramonto e con l’altrettanto ovvio svantaggio di mettere in risalto i difetti e l’eventuale presenza di sporcizia (chi non ha mai maledetto la giornata di sole guardando con sconforto gli aloni e le ditate rimaste sui vetri!). In questo caso, quando l’intento può essere quello di limitare o smorzare la luce in ingresso, sono perfetti tendaggi imponenti o piante da interno poste davanti alla finestra o, meglio ancora, persiane che permettano di dosare la luce disponibile in base alle esigenze del momento. Per quanto riguarda i colori, sono perfetti il blu e il verde, ma non sono da disdegnare nemmeno i marroni, dato che questa condizione di luminosità costante ne risalta i rossi.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *