Come cambia una coppia nel tempo?

Com'è cambiata la nostra storia rispetto alla fase iniziale? Ecco una divertente analisi sull'evoluzione nel tempo di una coppia

L’inizio di un rapporto è meraviglioso: il primo bacio, il batticuore, l’ansia di vedere il nostro amato e il voler passare tutto il tempo insieme a lui sono i fantastici momenti che tutte quante assaporiamo all’inizio di una storia d’amore. Ma come cambia una coppia nel tempo?

I primi momenti di una relazione si dice siano i più belli, quelli che ci ricorderemo per sempre, anche quando saranno passati anni e staremo invecchiando con il nostro compagno (si spera). Infatti, con il passare del tempo il rapporto si evolve e inevitabilmente cambia. Ovviamente, non si intende in maniera negativa, ma semplicemente ci sono delle cose che all’inizio facevamo insieme al nostro lui e che, dopo qualche anno, non facciamo più, anzi ci sembrerebbe perfino assurdo fare. Vediamo insieme, in maniera assolutamente ironica e divertente, come cambia un rapporto nel tempo, e riviviamo insieme i magici momenti che riguardano l’inizio di una relazione.

I luoghi che frequentiamo

Inizialmente, soprattutto per i primi appuntamenti, si esce spesso. Si va in giro per i locali più “in” a bere qualche costoso cocktail con l’unico intento di flirtare con il nostro lui, sperando di concludere la serata a pomiciare tra le sue braccia. Dopo qualche anno, invece, si cercano i posti che costano meno, sempre se si decide di uscire, altrimenti film e pizza a casa, sul divano. Ma oserei dire che come programma non è comunque male…

Conoscersi

Inizialmente si ha una voglia estrema di parlare, parlare e parlare, poiché l’intento è quello di conoscersi. Passiamo intere serate a chiacchierare con il nostro uomo per cercare di conoscere ogni suo lato nascosto. Dopo qualche anno, le chiacchiere sono decisamente meno, ma la cosa positiva è che scopriamo cose nuove insieme al nostro lui, affrontando la vita, gioie e ostacoli, uniti. Ed è una cosa meravigliosa.

Dormire insieme

All’inizio di una relazione, dormire insieme, vicinissimi, con lui che ci abbraccia dolcemente, è la cosa più bella del mondo. Non importa che nel girarci i nostri capelli rimangono incastrati sotto il suo braccio, rimane in ogni caso la cosa che amiamo di più. Quando invece la relazione diventa più matura, ci si dà la buonanotte e poi via, ognuno nel suo lato a godere del proprio spazio. Ok, la parte romantica non c’è più, ma almeno la mattina ci svegliamo rilassate, dopo aver dormito beatamente comode.

Passione sconvolgente

Inizialmente, ogni occasione è buona per lasciarsi trasportare da una passione “sconvolgente”. Ogni luogo, e momento, è buono per pomiciare con il nostro lui, senza far caso a lividi vari che ci ritroviamo poi e alle condizioni igieniche del luogo in cui “ci lasciamo andare”. Dopo qualche anno, invece, comprendiamo molto bene perché la maggior parte delle coppie lo fa solo a letto. Ovviamente, le eccezioni non mancano, e fanno bene alla coppia, ma purtroppo sono legate solo alle “occasioni speciali”.

Ci si dà un tono

Tipico soprattutto dei maschietti, ma anche di noi donne, è darsi un tono, dimostrarsi eleganti e raffinate, parlare in maniera colta per cercare di affascinare il nostro Lui, tentando in tutti i modi di evitare di fare gaffe. Con il passare del tempo, però, “la maschera cade”, e ci ritroviamo a fare cose stupide insieme al nostro Lui, ed è molto ma molto più divertente.

Condivisione del cibo

Una cosa decisamente divertente è che all’inizio di una storia si condivide qualunque cosa, perfino il cibo, poiché è considerato romantico. Ad esempio mangiare un gelato insieme, per aumentare il “gioco d’amore” iniziale. Dopo qualche anno, tuttavia, vi sfido a rifarlo; la risposta, nella maggior parte dei casi, è: “il gelato è mio e me lo mangio solo io!”.

Messaggiate infinite

Inizialmente, vogliamo passare tutto il tempo insieme al nostro lui, e quando non siamo in sua presenza non facciamo altro che scriverci messaggini sdolcinati come “Non vedo l’ora di vederti”, arricchendoli con cuoricini e faccine varie. Dopo qualche anno, i messaggini sono sempre più rari e soprattutto sono monosillabici. Beh, un lato positivo c’è, sicuramente la sera avremo più cose da raccontare al nostro uomo.

Complicità e sostegno

All’inizio un rapporto è un flirt continuo, un costante corteggiamento. La fase dell’innamoramento fa battere il cuore, le farfalle nello stomaco sono una cosa meravigliosa ma… non c’è niente di meglio di una relazione matura e stabile. La cosa fantastica è poter contare sempre sul nostro partner, sapere che, nonostante tutti questi cambiamenti, il suo “Ti amo” è sincero, e niente ci rende più felice nel sapere che la complicità che abbiamo con lui è reale.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *