Pulizia del viso, ecco i miti da sfatare

Bugie e verità per una beauty routine perfetta, ideale per avere una pelle del viso pulita e luminosa

Ogni donna segue una propria beauty routine, ma siamo sicure di detergere il nostro viso nel modo corretto? Un po’ per pigrizia e un po’ per svogliatezza, a volte possiamo trascurare questo gesto beauty che è fondamentale per la salute della pelle, e altre volte, invece, rischiamo di eccedere con l’uso di troppi prodotti. Complici anche i consigli di amiche, mamme e zie, l’errore è dietro l’angolo. Vediamo allora di sfatare i falsi miti sulla pulizia del viso.

Al mattino non è necessaria

Al contrario di quanto si possa pensare, la detersione del viso al mattino è molto importante: infatti, durante il sonno, la pelle si rigenera e produce notevoli quantità di sebo, cellule morte e tossine che, depositandosi su di essa, le impediscono di respirare. Con la detersione al mattino è possibile eliminare questi prodotti di scarto e rendere la pelle luminosa. Altrettanto importante la detersione serale, che permette di eliminare impurità e tracce di make up che, se permangono sul viso, possono alterare il film idrolipidico, ovvero la barriera naturale che protegge la pelle, e renderla più vulnerabile alle aggressioni esterne.

I prodotti tradizionali sono più efficaci

Esistono prodotti che da soli possono sostituire più detergenti tradizionalmente usati per la pulizia del viso. Ne è un esempio l’acqua micellare poiché si tratta di una soluzione contenente micelle, ovvero degli agglomerati di molecole che vanno a formare delle microsfere di tensioattivi che catturano ogni tipo di impurità, come sebo e residui di cosmetici, e le dissolvono.

Si può evitare l’uso del tonico

Il tonico, al contrario, è molto importante perché completa la pulizia e, applicato dopo il latte detergente riporta la pelle al suo pH naturale. Inoltre, la prepara a ricevere altri prodotti di trattamento, come la crema idratante.

L’olio struccante unge la pelle

Il principio su cui si basa l’azione dei detergenti oleosi è “grasso scioglie grasso”: in questo modo è possibile eliminare perfettamente i residui di trucco (che contiene sostanze oleose) e di sebo. Sciacquando poi il viso con un getto di acqua tiepida, la pelle sarà pulita e morbidissima.

La pelle grassa va pulita più volte al giorno

La pelle grassa non va aggredita, ma purificata con prodotti delicati, altrimenti si crea l’effetto rebound: se sgrassata troppo, per reazione le ghiandole sebacee lavorano ancora di più, aumentando la produzione di sebo. Meglio utilizzare un latte detergente specifico oppure una mousse o, ancora un gel astringente due volte al giorno, al mattino e alla sera, sulla pelle inumidita.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *