Capelli lunghi? Ecco come farli crescere

Sei stanca dei tuoi capelli corti? Vorresti farli crescere velocemente, ma non sai come fare? Ecco qualche consiglio utile per aiutare la crescita dei capelli e limitarne la caduta

I capelli rappresentano una delle parti più importanti del corpo femminile, sono considerati un’arma di seduzione e anche la prima cosa da cambiare quando ci si vuole sentire diverse. Per questo, è importante curarli e avere delle accortezze particolari, soprattutto se si vuole cambiare look, passando da un taglio corto ad uno lungo. È importante specificare che non esistono particolari trucchi che fanno miracoli per avere capelli lunghi naturali, ma con un po’ di pazienza, costanza e qualche semplice stratagemma si può ottenere una chioma sana, lunga e lucente.

Attenzione ad alimentazione e stress

Il motore principale che regola la crescita dei nostri capelli siamo noi. Molto spesso si tende a ricorrere a particolari prodotti di bellezza pensando che siano gli strumenti giusti per ottenere il risultato sperato, ma per avere dei capelli sani e lunghi bisogna partire dalla nostra quotidianità. Innanzitutto, è bene sapere che in estate la crescita media del capello equivale ad un centimetro e mezzo al mese, mentre in inverno si abbassa ad un centimetro. Adottare un’alimentazione sana aiuta a curare il follicolo pilifero, la struttura della pelle che produce le cellule necessarie a formare il capello. Gli alimenti consigliati sono: pollo, formaggio, uova, lenticchie, carote, frutta e verdura. È consigliato mangiare anche banane, ostriche, cacao e gamberetti, i quali contengono magnesio e zinco, sostanze importanti per la crescita dei capelli.

Oltre all’alimentazione, è fondamentale anche il proprio stato emotivo. Un forte stato di stress psico-fisico, infatti, può limitare la crescita dei capelli fino ad arrivare alla loro caduta. Bisogna dormire il tempo necessario per riposare la propria mente (circa 8 ore a notte) ed evitare situazioni di stress eccessivo. Infatti, nei periodi in cui siamo particolarmente occupati con il lavoro, o con lo studio, il cuoio capelluto si irrita e viene prodotto un pelo infantile, ovvero un tipo di capello debole che non si allunga, ma semplicemente si accumula fino a spezzarsi.

Tagliare i capelli e lasciarli liberi

Tenere sempre i capelli legati, raccogliendoli in acconciature troppo forti e tirate, può indebolirli fino a spezzarli. Bisogna mettere da parte elastici, code di cavallo, chignon, forcine, per dare spazio a pettinature più leggere. Un sano modo di tenere raccolti i capelli è la treccia: se fatta non troppo stretta e fitta, ma morbida e leggera, può facilitare il mantenimento dei capelli ordinati e senza nodi. Più i capelli vengono tenuti liberi e più cresceranno meglio. Attenzione, poi, all’utilizzo del phon, il quale non va mai acceso alla massima potenza e tenuto ad temperatura non troppo elevata. Massima attenzione anche alla piastre, poiché tendono a rendere fragili i capelli provocando doppie punte, le quali, spezzandosi, renderanno vano il tentativo di allungare la chioma.

Infine, anche se assurdo, più i capelli vengono tagliati e più ricresceranno. Molto spesso si commette l’errore di rimandare il taglio dei capelli per favorirne la crescita, senza sapere che spuntarli frequentemente aiuta a limitarne i danni, a fortificarli e soprattutto ad accelerarne la crescita. Quindi non bisogna avere timore del parrucchiere e della sua mania di tagliare, ma bisogna affidarsi alle sue forbici.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *