Fisioterapia come gioco: allenati insieme al tuo bambino

Ecco come far allenare il tuo bambino per migliorare la sua attività motoria

Anche se il bambino è sano e privo di qualsiasi anomalia legata all’abilità motoria, è bene che i genitori si abituino a fargli fare alcuni esercizi di ginnastica molto semplici e veloci, che hanno lo scopo di mobilizzare l’insieme delle articolazioni e delle ossa, e di rinforzare la massa muscolare. È importante presentarli al bambino come una forma di gioco da condividere con il genitore, in modo da poterli inserirli della routine quotidiana.

Per i muscoli addominali e del dorso

Per allenare gli addominali, è necessario fare stendere supino il bambino su un materassino, con le braccia sotto la testa. Raggiunta questa posizione, dovrà alzare ed abbassare tre volte le gambe. Lo si fa poi sedere e per altre tre volte gli si chiede di flettere le gambe, accompagnandolo, se necessario, nei movimenti, o mostrandoglieli, in modo che li svolga per imitazione, principale forma di apprendimento dei bambini. Per allenare, invece, i muscoli del dorso bisogna far stendere il bambino in posizione supina, con un cuscino sotto la pancia. In questo esercizio il bimbo terrà le braccia piegate con le mani intrecciate dietro la nuca, e, in questa posizione, dovrà sollevare la testa ed il torace per cinque volte.

Per i muscoli dei glutei e della scapola

Per allenare i muscoli dei glutei e delle cosce, bisogna far stendere il bimbo a pancia in giù, con un cuscino sotto il pancino, poiché dovrà alzare per cinque volte le gambe senza piegarle e mantenendole il più rigide possibile. Per allenare i muscoli presenti all’altezza della scapola bisogna fare sedere il bambino con le braccia distese lungo i fianchi: in questa posizione dovrà alzarle lentamente portandole all’altezza delle spalle. Anche in questo caso l’esercizio andrà ripetuto una decina di volte.

Per i muscoli dorsali e delle gambe

Per fare questo esercizio è necessario fare sedere il bambino su un materassino, con le gambe tese in avanti. Chiedetegli di flettersi verso di esse, in modo tale che le mani riescano a toccare la punta dei piedi. In seguito, il bimbo dovrà ritornare nella posizione iniziale. L’esercizio dovrà essere ripetuto per almeno dieci volte. Anche il famoso esercizio della bicicletta, è utile per rinforzare i muscoli del dorso e delle gambe: bisogna far stendere il bambino sul dorso, dopo aver portato in alto le gambe, si faranno roteare, riproducendo il tipico movimento compiuto mentre si pedala in bicicletta.

Esercizi di movimento e coordinazione

Gli esercizi precedenti sono di tipo statico e servono per rinforzare i diversi sistemi muscolari, ma è importante anche incoraggiare il coordinamento motorio del bambino. Questi esercizi richiedono l’intervento dei vari sistemi sensoriali, allenando anche i medesimi e la conoscenza che il bambino ha del mondo che lo circonda e delle modalità attraverso le quali potrà interagire con il medesimo.

Il primo esercizio di questo tipo, è la classica marcia di guerra. È indispensabile uno spazio aperto ed erboso, in cui il bambino, steso a pancia in giù, avanza, alternando gomito destro e gomito sinistro. Con questo esercizio verranno allenati tutti i muscoli del corpo e si raggiungerà una buona coordinazione tra arti, testa e dorso. Il bimbo dovrà percorrere non più di cinque metri. Utile per sviluppare la coordinazione, è anche il “saltellamento” accompagnato dal movimento alterno degli arti.

Il massaggio

Gli esercizi ginnici possono essere completati con un bel massaggio, che permette al bambino di rilassarsi, oltre ad essere una bella ricompensa per suoi sforzi, esattamente come un vero e proprio rinforzo positivo. Bisogna fare stendere supino il bimbo, poiché si inizierà a far scorrere le proprie mani lievemente lungo il dorso, dall’alto, ovvero a partire dalle spalle, al basso. Il movimento all’inizio dovrà essere rettilineo, in seguito, invece, rotatorio. La durata dell’intero massaggio non dovrà superare i dieci minuti.

Compiere quotidianamente questi esercizi con il proprio bambino è un buon modo per divertirsi e per stimolarlo, infatti, è un utile insegnamento sull’importanza del voler bene a se stessi.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *