Ti sei innamorata? Cinque mosse per farglielo capire

Ti batte il cuore solo a sentire pronunciare il suo nome? È il momento di farglielo capire

Che si tratti di un colpo di fulmine per uno sconosciuto appena incrociato o di un amore che sta nascendo nei confronti di un amico che conosci da sempre, arriva il terribile momento in cui vorresti dirgli che ti sei innamorata, ma non ne hai il coraggio. Non sai come fare, cosa dire, che parole usare e hai il terrore che lui ti respinga. Per fargli capire cosa provi, non devi certo piazzarti in mezzo alla stanza con un cartellone, né lanciarti in altre dichiarazioni ad effetto; esiste una via efficace, che puoi mettere in pratica anche se ti senti intimidita e che consta di queste cinque semplici mosse.

Accoglilo

Anche se non te ne rendi conto, lanci continuamente segnali con il tuo corpo a tutti coloro che ti circondano, quindi anche a lui; puoi “dire” al mondo che sei arrabbiata, che non vuoi essere avvicinata oppure che sei pronta per incontrare nuove persone. Tutto dipende da come ti poni e, anche se spesso è difficile gestire le nostre più istintive reazioni – ci sono persone che possono cercare quanto vogliono di nascondere una delusione o il fatto di essere arrabbiate, ma sarà sempre lampante per chiunque le veda – puoi imparare a controllarle e ad utilizzarle per il tuo scopo.

Per prima cosa, quando sei in sua presenza accoglilo e dimostrati raggiungibile; il che non significa che tu debba corrergli incontro a braccia aperte; basta che, anche restando ferma, tu eviti tutti gli atteggiamenti universalmente ritenuti simbolo di chiusura. Facciamo alcuni esempi: se siete in un locale, non ti girare continuamente a guardare gli altri clienti, o penserà che sei annoiata; se vi conoscete poco e siete in mezzo ad un gruppo di amici, protendi il tuo corpo verso di lui: ti basta ruotare leggermente nella sua direzione, come a dire “hei, sono qui!”. Anche nel caso limite in cui lui arriva e ti trova impegnata in una conversazione con un altro uomo, puoi fargli capire seduta stante che l’unico che ti interessa è lui: incrocia le gambe in direzione del tuo interlocutore, volta leggermente la testa e “porgi” le spalle al tuo spasimante, come ad invitarlo ad interrompere la conversazione, semplicemente poggiandoti una mano sulla spalla.

Entra in contatto

Puoi anche optare per un sms, ma il vero contatto, quello che dice tutto senza alcuna parola, lo stabilisci innanzitutto con gli occhi. Con uno sguardo puoi dire chiaro e forte “sono innamorata di te” e stai certa che lui lo capirà; il contatto visivo è quanto di più potente ci sia tra gli strumenti di seduzione di cui la natura ci ha dotate e vale davvero la pena di usarlo, perché una volta che i vostri occhi si saranno parlati, la sensazione allo stomaco che ne seguirà sarà indimenticabile.

Sfioralo

Una volta che hai stabilito il contatto visivo e hai quindi rotto il ghiaccio aprendo la strada a un interesse romantico, puoi fare il passo successivo ed utilizzare le tue mani per toccarlo davvero. Tranquilla, niente di estremamente fisico o aggressivo, restiamo nell’ambito di quei piccoli segnali che non urlano, ma colpiscono nel profondo. Mentre parlate, prova ad appoggiare una mano sulla sua o sul suo braccio, come a sottolineare una delle parole che stai dicendo; quando lo saluti per andartene, sfioragli dolcemente la spalla. Così facendo, non solo superi un altro limite, quello dello spazio personale, ma esprimi anche affetto e dolcezza.

Mostrati

Anche con il più vecchio degli amici, quello con cui magari sei cresciuta, serve un po’ di sana civetteria. Sa che sei una donna e sa che aspetto hai, ma il tuo compito ora è farglielo notare. Mentre conversi, gioca con i capelli, spostali da un lato all’altro del collo scoprendo la clavicola. Sono tutti segnali che lui inconsciamente percepirà come un chiaro indice del tuo interesse romantico. Ovviamente, il trucco sta nel padroneggiarli bene, specie se, come in questo caso, sono precedentemente pensati e non ti vengono naturali. Non arrovellartici troppo e non concentrarti sulle tue mosse o rischi di apparire più che altro in preda a qualche tic nervoso; tutto deve essere fluido, naturale, quasi impercettibile.

Parla

Se proprio non riesci a trattenerti e credi che i tuoi sforzi per utilizzare il linguaggio del corpo non abbiano avuto alcun effetto, bando alla timidezza e lanciati in una dichiarazione. Digli semplicemente quello che provi, esattamente come esce dalle tue labbra, senza cercare il colpo di scena o il grande gesto. Non c’è davvero niente di sbagliato nel fare la prima mossa, anche se tu dovessi ricevere un (si spera cortese) rifiuto: non sarebbe un giudizio su di te e sulle tue qualità personali e almeno avresti tentato. Riesci a immaginare di perdere l’occasione con la tua anima gemella solo per un po’ di timidezza?

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *