Matrimonio: quanto mettere nella busta degli sposi?

Sei stata invitata ad un matrimonio e non sai quanto mettere nella busta per gli sposi? Ecco qualche consiglio per evitare brutte figure

Quando si è invitate ad un matrimonio la prima cosa a cui si pensa è “Che cosa mi metto?” Ma subito dopo arriva l’annoso problema di cosa regalare agli sposi. “Meglio soldi o doni materiali?” Sempre più spesso gli sposi non optano per la classica lista nozze, dato che in molti casi già convivono da parecchio tempo e, dunque, hanno già tutto ciò che serve in casa, scelgono di chiedere agli invitati un contributo economico, solitamente per organizzare il loro viaggio di nozze o per le spese di organizzazione della cerimonia.

Certo il matrimonio dovrebbe essere un’occasione per condividere il giorno più bello della propria vita con le persone più care e quello che contiene la busta non dovrebbe essere così fondamentale, ma si sa che in fondo gli sposi guarderanno anche quello, perciò qual è la cifra da donare agli sposini per evitare brutte figure? Questo ovviamente varia in base al rapporto che si ha con gli sposi, al grado di parentela e alla natura del legame che ci lega a loro.

Naturalmente qualcuno può permettersi di dare di più e altri di meno: non esistono regole prefissate, si fa quel che si può, cercando di coprire almeno la spesa per il pranzo che, in genere si aggira intorno ai 100-150 € a testa nel caso di un pranzo standard; se il pranzo è più abbondante la cifra potrebbe salire ancora un po’.

Partiamo dai testimoni, scelti dagli sposi in virtù di un forte legame di rispetto e amicizia: se sei stata scelta come testimone dalla tua migliore amica è perché ti reputa una persona speciale, ti considera parte della famiglia e, quel giorno vuole che sia un giorno speciale anche per te. In genere, in questo caso è meglio donare circa 200€ come cifra minima (se le possibilità sono maggiori tanto meglio) più un contributo nel caso tu sia accompagnata dal tuo fidanzato.

Per quanto riguarda gli amici, la cifra varia in base al rapporto che si ha con gli sposi. Se gli amici sono giovani, magari ancora studenti, ovviamente la cifra sarà più piccola, anche solo 50€ o meno, poiché gli sposi sapranno benissimo qual è la loro situazione; è possibile anche accorparsi e fare un unica busta con i nomi di chi ha contribuito.

Se invece si è amici di lunga data e le possibilità economiche sono maggiori, è bene offrire circa 100€ come spese di copertura del pranzo più altrettanti come regalo: di più sarebbe eccessivo, soprattutto nel caso in cui siate solo colleghi dello sposo o della sposa.

In ogni caso, il miglior consiglio è quello di tenere sempre in considerazione le proprie possibilità, evitando però di essere taccagni: se non si può offrire agli sposi una cifra cospicua non bisogna certo vergognarsene.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *