Categorie Lavoro

Come restare competitiva sul mercato del lavoro

Resta competitiva per il mercato del lavoro con i nostri consigli

Nessuno può dirti cosa accadrà domani e se il tuo capo deciderà improvvisamente di operare una riduzione di personale, meno ancora è possibile prevedere l’arrivo di un nuovo device o di una scoperta che renderà obsoleta la posizione che occupi. Anche se hai un lavoro, nel mercato di oggi in continuo fermento, è importante che tu ti mantenga “occupabile”, cioè che affini la tua professionalità e le tue competenze in modo da restare appetibile per futuri datori di lavoro o poter avviare, quando se ne presenta l’occasione, un’attività in proprio. Questo ti permette, tra l’altro, di alzare le tue quotazioni e potrebbe aiutarti ad ottenere sia progressioni di carriera che aumenti di stipendio. Per farlo, volgi lo sguardo lontano e concentrati non tanto sulla situazione attuale, ma su quelli che potrebbero essere gli sviluppi a medio e lungo termine; non è un lavoro semplice, ma questi cinque consigli possono aiutarti a compierlo.

Punta alla sostanza

Nel prossimo futuro non avrà molta importanza chi conosci, ma cosa sai e cosa sei capace di fare; accrescere e consolidare le tue competenze è quindi sempre il primo passo che devi compiere e, per farlo, oggi non ti servono necessariamente maestri o lasciapassare. Come sicuramente saprai, il web ha reso disponibile gratuitamente una gran mole di informazioni e, con la giusta attenzione, puoi sfruttarle per essere sempre all’avanguardia nel tuo settore; ovviamente non ti stiamo consigliando di sederti davanti al pc e vagare nella rete, ma di indirizzare il tuo tempo e le tue risorse verso il nuovo modo di diffondere la conoscenza, che è gratuito e già disponibile. Sono tantissimi gli Istituti, anche molto rinomati, che offrono a chiunque la possibilità di seguire i loro corsi e addirittura il famoso MIT ha aperto le porte (virtuali) a chiunque voglia connettersi e seguire uno dei tantissimi open course disponibili.

Coltiva la tua intelligenza

Che il cervello sia un organo da allenare costantemente è cosa nota da tempo, ma forse anche tu hai ceduto ad alcune cattive abitudini che possono aver intorpidito le tue capacità cognitive. In questo senso la tecnologia è un allenatore formidabile, ma devi saperla usare nel modo giusto: ricorrere alla calcolatrice online per un banale calcolo o cercare su Google cose che dovresti sapere fin dalle scuole elementari, non solo non ti rende più intelligente, ma mina le tue capacità di reazione e di recupero della memoria. Allo stesso modo, vagare da un sito all’altro sull’onda di una febbrile e disordinata curiosità, può solo aumentare la confusione delle informazioni che hai immagazzinato. Preferisci le ricerche mirate, approfondisci, impara e, all’occasione, non disdegnare qualche passatempo tecnologico, come un gioco di ruolo online o una partita ad un brain game.

Esci dal recinto

Non lasciare che la tua precisa connotazione professionale ti impedisca di ampliare i tuoi orizzonti e pensa in modo multidisciplinare; non scartare informazioni o dati solo perché non strettamente inerenti al tuo ambito, sarebbe un grave errore se consideri che la maggior parte delle idee geniali, quelle che hanno portato alle innovazioni più importanti degli ultimi secoli, nasce proprio dall’applicazione di un principio ad un settore o ad un problema diverso da quello per cui era stato formulato.

Resta al passo

Le nuove generazioni sono sicuramente avvantaggiate, perché nascono e crescono immerse in quelle che per noi sono novità da imparare e che per loro rappresenteranno la normalità. È stato così per le lingue straniere, per l’uso degli smartphone e dei tablet e non cambierà nei prossimi anni: ci sarà sempre un bambino che ti stupisce (e un po’ ti fa vergognare dei tuoi limiti) perché coglie in un momento cose che tu hai studiato per mesi. La soluzione però non è abbandonare il campo, ma mantenersi sempre e costantemente al passo con le nuove generazioni: se non sai l’inglese, studialo, anche se per il tuo posto di lavoro non ti è richiesto in questo momento; davanti alle nuove tecnologie non arretrare spaventata, ma interessati, impara, formati. Non sai mai quanto una specifica competenza diventerà essenziale e, se non arrivi preparata a quel momento, potresti rischiare il posto.

Sfidati

Ogni giorno fai un passo in avanti per te e per la tua carriera ponendoti piccole sfide e superandole, così aumentando di volta in volta la tua elasticità mentale; questa dote che ti sarà molto utile qualora tu dovessi, all’improvviso, cambiare lavoro o addirittura settore professionale. Non ti servono chissà quali strumenti, ti basta mettere da parte i pregiudizi e aprirti a qualcosa di nuovo: non hai mai amato le celebrità di internet che guadagnano molto semplicemente registrando dei video? Spendi mezz’ora del tuo tempo online e guardane qualcuno; leggi quel libro che proprio non era nelle tue corde, prova un nuovo tipo di cucina etnica, esci e lasciati trasportare dalle amiche anche se sei terrorizzata all’idea di passare una serata in un rumorosissimo locale dark. Tutto ciò che è sfidante ti può aiutare ad incrementare la tua resilienza e quindi a resistere ad eventuali repentini cambiamenti nella tua vita.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *