I segreti per dormire bene durante la gravidanza

I consigli per dormire bene anche se aspetti un bambino

Quando scopri di aspettare un bambino, tu e il tuo partner iniziate a mettere in conto le nottate in bianco che dovrete passare a causa del neonato; è nell’ordine delle cose e lo sapete perché tutti non fanno che parlare dei pianti notturni e della stanchezza che può attanagliare una neomamma fino allo sfinimento. Quello che nessuno ti dice è che l’addio al caro Morfeo può avvenire già durante la gravidanza e che una notte intera di sonno diventerà ben presto un sogno ad occhi aperti. Vediamo insieme perché può essere difficile riposare bene in gravidanza e quali soluzioni puoi adottare.

Perché gravidanza non fa rima con dormire

La gravidanza, per tutto quello che comporta, non si concilia con un riposo sereno; innanzitutto, il feto cresce costantemente e questo può complicare l’individuazione della posizione più confortevole, specie se sei da sempre abituata a dormire a pancia in giù. Ci sono poi altri mutamenti fisici che interessano il nostro discorso, a cominciare dall’aumento dello stimolo ad urinare: i tuoi reni devono lavorare di più perché devono filtrare più sangue e l’utero che si ingrossa man mano che il bambino cresce, pesa sulla vescica; il risultato sono le alzatacce notturne per correre al bagno. A ciò devi aggiungere un aumento della frequenza cardiaca, il respiro che sembra mancare perché l’utero si estende fino a comprimere il diaframma, il bruciore di stomaco e, secondo qualcuna, anche sogni “in technicolor”: pare infatti che molte gestanti lamentino sogni troppo vividi e quindi continui risvegli agitati.

Trova la posizione

Appena scopri di essere incinta, abituati a dormire girata su un lato; i medici consigliano di scegliere il lato sinistro, perché questa posizione permette al cuore di funzionare meglio e quindi garantisce un maggiore afflusso di sangue al feto, ma anche ai tuoi organi, utero e reni in primis. Se, durante la notte, ti svegli perché inavvertitamente ti sei messa supina, probabilmente dipende dal fatto che, in questa posizione, il peso del bambino grava sulla vena cava inferiore e ti provoca disagio; è sempre bene consultare il medico, ma è probabile che ti consiglierà di aiutarti con un cuscino che tenga sollevata la schiena.

cuscini-pancia-gravidanza

A proposito di cuscini: possono essere un grande aiuto se li posizioni nel modo corretto; prova, ad esempio, a tenerne uno sotto l’addome o tra le gambe. Se pensi di acquistarne uno apposito (ce ne sono molti in commercio con forme ergonomiche appositamente pensate per le donne incinte), consulta sempre prima il medico, così potrà aiutarti nella scelta più adatta.

Cosa devi evitare

Anche se dormire è importante, non ricorrere a rimedi farmacologici o erboristici che, in genere, sono sconsigliati a chi aspetta un bambino; piuttosto prova l’effetto calmante di una bevanda calda poco prima di coricarti. Evita l’esercizio fisico in tarda sera e, se proprio vuoi continuare ad allenarti e il medico è d’accordo, scegli discipline come lo yoga, che ti possono anche fornire gli strumenti idonei a raggiungere uno stato di rilassamento che concili il sonno. Se a turbare le tue notti è un po’ d’ansia, normalissima se pensi che stai mettendo al mondo un altro essere umano del quale sarai responsabile, prova ad iscriverti ad un corso per neogenitori, durante il quale affrontare con esperti e con altre donne nella tua stessa situazione tutti i dubbi che ti assillano.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *