Come superare la fine di un’amicizia

Le persone vanno e vengono, ma quando ad andarsene è un'amica fa male. Superalo con questi semplici consigli

Eravate inseparabili, sempre insieme e con un rapporto così profondo e sincero che la sintonia tra di voi era tale da rendervi più che sorelle; poi è successo qualcosa: un litigio, un sospetto, una rottura improvvisa e tu sei rimasta senza una parte di te. Le persone, è vero, vanno e vengono, ma accettare e superare la fine di un’amicizia non è una cosa semplice e richiede un buon lavoro su sé stesse; prenditi il tempo necessario, analizza le cause della rottura e guarda avanti con i nostri consigli.

Cosa è successo

Anche quando il motivo apparente della rottura è arrivato come un fulmine a ciel sereno, alla sua base ci sono spesso ragioni più profonde. L’amicizia, così come tutte le relazioni umane, passa attraverso diverse fasi e cresce, alternando momenti di progresso a rallentamenti, fino a diventare qualcosa di diverso e mutare forma e contenuti. Accade soprattutto con le amicizie più datate, che devono affrontare i numerosi cambiamenti della vita e sono a più alto rischio di rottura. Se cerchi una ragione per il dolore che provi, probabilmente dovrai rintracciarla in piccoli screzi mai risolti, offese inizialmente ritenute ininfluenti, ma mai riparate, che hanno pian piano logorato il rapporto fino all’arrivo della proverbiale goccia che ha fatto traboccare il vaso. Probabilmente non è colpa tua, anche se hai fatto errori in passato, ma dipende piuttosto dalle normali e umane reazioni: qualcosa le ha probabilmente fatto covare del risentimento, accumulare frustrazioni ed è sfociato nell’allontanamento. L’unica cosa che puoi fare è chiedere spiegazioni: potresti scoprire che dietro c’è tutt’altro e che la decisione è stata presa a causa di motivi personali (ad esempio l’insorgere di una piccola depressione) che con te hanno ben poco a che vedere.

Perché non hai capito

Se continui a ripensare a quello che è successo, probabilmente è perché ti domandi se fosse in qualche modo prevedibile; c’erano forse dei segnali che non hai colto? Può darsi, anche se in genere si tratta di piccole sfumature e comportamenti che potrebbero voler dire tutto o niente. Uno dei sintomi di un’amicizia stanca, e quindi facilmente lesionabile, è la noia e il fatto che, mentre tu ti prodigavi per organizzare cose da fare insieme, lei restava abbastanza fredda accettando passivamente e senza il minimo entusiasmo. Ma, come accennato, questo potrebbe essere solo indice di un cambiamento nelle sue priorità che tu, in quanto amica, devi accettare. Ancora una volta non hai molte frecce al tuo arco, ma puoi lavorare su te stessa, approfittando del fatto che l’assenza di una persona con cui confidarti, ti rende più incline all’introspezione: tieni un diario nel quale analizzare con sincerità tutta la vicenda ed individuare, se ce ne sono, le tue responsabilità e gli aspetti che puoi migliorare; se non altro, avrai svolto un lavoro di auto-consapevolezza che ti sarà utile anche in futuro.

Lasciala andare

Come si suol dire, perdona e passa oltre. Ti ha ferito, sei stata male per il tempo necessario ad elaborare quello che è a tutti gli effetti un lutto, ma arriva il momento di chiudere la questione e puoi farlo solo eliminando dal tuo animo ogni risentimento e la sensazione di qualcosa rimasto in sospeso. Perdonala, non crucciartene più e volta pagina.

Non rendere social la storia

Il primo istinto, davanti ad un’amica che ci lascia in questo modo, è quello di accedere al proprio profilo Facebook e scrivere uno status inerente, condito di una buona dose di vittimismo, così che tutti gli amici in comune possano schierarsi dalla nostra parte. Se ci hai pensato anche tu, non farlo: denigrarla pubblicamente e cucirti addosso il ruolo della povera abbandonata non giova né alla tua attuale situazione né alla possibilità di fare amicizie in futuro. Non devi cancellarla dalla tua esistenza, reale e virtuale, ma non è nemmeno necessario che tu ti accanisca o continui a parlare di lei, anche perché questo ti renderebbe molto più difficile archiviare la questione ed iniziare una nuova fase della tua vita.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *