Arreda la tua cucina: cinque stili tra cui scegliere

Country, Classico, Romantico, Ultra Moderno e Minimal: quale tra questi stili di arredamento per la cucina è il tuo preferito?

La cucina è, ancora oggi, probabilmente l’ambiente più importante e più vissuto della casa, quello in cui si tende a trascorrere la maggior parte del proprio tempo. In cucina si prepara da mangiare, si cena tutti insieme, si beve un té o una cioccolata calda nei pomeriggi invernali, magari chiacchierando con una amica. La cucina è un ambiente che parla di noi e del nostro modo di essere, del nostro modo di intendere la casa e la vita di tutti i giorni. Ecco i cinque stili più diffusi tra cui scegliere la cucina dei nostri sogni: voi quale preferite?

La cucina Country: uno stile sempre attuale

La cucina Country rappresenta uno stile che sembra davvero non dover invecchiare mai, ma che piuttosto, con il passare degli anni, raccoglie sempre maggiori consensi. Questo genere di cucine si ispirano alle case di campagna, e nei modelli più rustici anche agli chalet di montagna: nella maggior parte dei casi sono realizzate nelle varie tonalità del legno massello, spesso abbinato a piani di lavoro in marmo oppure in pietra grezza. L’idea che trasmette una cucina in stile country è quella di una struttura solida, che riesce a resistere al passare del tempo, ma nello stesso tempo trasmette anche un senso di calore, di accoglienza, di casa. Ovviamente, nei modelli attualmente in commercio lo stile country viene reinterpretato e declinato in uno stile più moderno, arricchendosi, tra l’altro, anche di elettrodomestici di ultima generazione.
È la soluzione perfetta per chi ha a disposizione lo spazio per una cucina indipendente, o per chi ama talmente tanto questo stile da sceglierlo anche per i mobili della zona giorno, nel caso di un living con cucina a vista.

La cucina Classica: proprio come quella della mamma

La cucina in stile Classico è la soluzione ideale per chi ama e predilige uno stile più tradizionale, che strizza l’occhio al passato ma si arricchisce di elettrodomestici che spesso sono vagamente rétro solo nell’aspetto, ma che in realtà sono estremamente tecnologici e garantiscono prestazioni elevate. Anche in questo caso il materiale predominante è il legno, spesso scuro, anche se molti modelli in commercio spesso sono disponibili in essenze più chiare e moderne, che riescono a rendere estremamente attuale questo stile. La cucina Classica è la soluzione ideale per chi ama i mobili dalle linee decise ed i colori di un tempo, senza rinunciare al comfort ed all’efficienza degli stili più moderni. È invece un modello da evitare per chi abita a un piano basso o in un interno, e quindi ha un appartamento poco luminoso, o degli spazi molto ridotti.

La cucina in stile Romantico: come in una favola

La cucina in stile Romantico è sicuramente, ad oggi uno, dei modelli più di tendenza e più richiesti. Si tratta di uno stile che rimanda direttamente all’idea del nido caldo ed accogliente, del luogo in cui trovare riparo ed in cui vivere gli affetti: il tutto ottenuto con un mix di toni pastello, bianco e grigio chiaro, con linee che ricordano lo stile provenzale e shabby chic. Ovviamente, in una cucina romantica nulla è lasciato al caso: tutto, a partire dai mobili fino ad arrivare a complementi di arredo ed utensili, contribuisce a creare e rafforzare l’atmosfera di una grande, meravigliosa favola.

La cucina in stile Ultra Moderno: curata e super tecnologica

Per le amanti del design, dell’originalità e della tecnologia, la soluzione migliore è sicuramente la cucina in stile Ultra Moderno. Questo stile negli ultimi anni sta conoscendo una grandissima fortuna ed una grande diffusione, per almeno due buoni motivi: in primo luogo, si tratta di uno stile che è normalmente più facile abbinare con il resto dell’arredamento della casa; in secondo luogo, molto spesso le cucine in stile moderno sono realizzate in materiali meno pregiati del legno massello, e per questo motivo decisamente meno costosi. Una cucina Ultra Moderna color bianco lucido, ad esempio, è l’ideale per chi ha un appartamento non grandissimo e non eccessivamente luminoso: il bianco dei pensili farà sembrare la stanza molto più grande, e riflettendo la luce renderà l’ambiente molto più luminoso.

La cucina Minimal: per gli amanti dell’essenziale

Per le amanti della semplicità e delle linee essenziali, per tutti quelle che pensano che la cucina sia semplicemente il luogo in cui si prepara da mangiare e si lavano i piatti e niente di più, oppure semplicemente per chi vive in un monolocale dagli spazi ridottissimi, e si trova costretta a limitarsi ad una cucina che abbia veramente solo il minimo sindacale in termini di elettrodomestici e spazi dedicati alla cucina, l’unica soluzione percorribile è la scelta di una cucina minimal, essenziale sia nelle linee che negli accessori. Esistono in commercio moltissimi esempi di cucine minimal, in alcuni casi ridotte semplicemente al piano cottura con forno ed un paio di pensili: nate come soluzioni per monolocali ed ambienti molto piccoli, sono diventate la scelta ideale per chi non ama i fronzoli e gli eccessi, ma decide di sacrificare l’estetica a favore della praticità.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *