Le dieci frasi da non dire mai durante un litigio

Le dieci frasi più fastidiose e da evitare durante un litigio con le persone più care

Capita a tutti di litigare con qualcuno a cui si vuole particolarmente bene, che sia il proprio partner, la migliore amica o la famiglia. Nel preciso istante in cui la discussione inizia, nascono in noi emozioni diverse, dalla rabbia in primis, alla delusione, per finire alla tristezza, perchè parliamoci chiaro: litigare non piace a nessuno, tanto meno rende qualcuno felice.

Ci sono momenti, però, in cui la discussione si fa più accesa e più viva del dovuto, e noi sappiamo il motivo: le nostre orecchie hanno captato frasi o parole che non dovevano essere pronunciate, almeno in quel momento, da quella determinata persona che ci sta davanti, soprattutto se si tratta del nostro partner. Ci mandano letteralmente fuori di testa, forse chi le ha pronunciate farebbe meglio a scappare via lontano, ma ormai si trovano lì, consapevoli di averle dette e quindi sperano solo di non aver creato troppi danni e di restare vivi. Se vi state rendendo conto che anche per voi è così, allora condividerete queste dieci frasi da non dire durante un litigio.

“Fai come vuoi”

Equivale alla resa, al non voler più discutere, alla perdita delle speranze che la persona davanti a noi capisca quale sia il vero motivo della discussione. Se ricevuta, non c’è niente di più fastidioso quando viene accompagnato da un pizzico di acidità, che rende l’aria ancora più tesa. Ah, per i nostri partner è più un consiglio a non fare ciò che si vuole, altrimenti sì che iniziano i problemi.

“Te l’avevo detto”

Se ci fosse una classifica reale, risulterebbe in pole position. Equivale ad ammettere di non avere ragione, ma anzi darla a chi ci è davanti, cosa che durante una discussione è quasi impossibile, quindi al suono di queste parole andiamo su tutte le furie, perchè non fanno altro che infierire, infilare il dito nella piaga. È il must have di tutte le persone puntigliose del mondo.

“Non capisci niente”

Non c’è niente di più avvilente di quando ci fanno passare per persone che non capiscono, come se il nostro cervello non fosse in grado di percepire il problema e affrontarlo, quando invece è tutto l’opposto. Questo tipo di frase non fa altro che creare tensione e difensiva, soprattutto per chi la riceve. Un’ottima soluzione, nonchè alternativa, sarebbe semplicemente dire “Non mi sono spiegato/a bene“, che farà tutto un altro effetto.

“Solo tu fai così”

Soprattutto quando litighiamo con il nostro partner, non bisogna mai fare riferimento a qualcosa del passato, perchè la nostra mente femminile tenderà subito a percepire questa frase come “era meglio lei”. Mai fare questo paragone, perchè anche se è vero che l’ex è tale per un motivo, ogni riferimento ad essa non fa altro che generare rabbia. Ora ci siamo noi, il passato non importa.

“Non ti ci mettere anche tu”

Un modo per sviare il discorso e la situazione, come dire “ho già tanti problemi”, quindi te sei quello in più che non vuole. Se il litigio nasce un motivo ci sarà, quindi questa frase ci sminuisce, non ci fa sentire abbastanza importanti, e ciò crea solo altre discussioni. Questa frase equivale ad un circolo vizioso che sarebbe meglio evitare.

“Si vede che non mi conosci”

Se stiamo litigando con il nostro partner, con la nostra migliore amica o con la nostra famiglia, abbiamo messo in conto che siano le persone più care per noi, quindi coloro che conosciamo come le nostre tasche. Al suono di questa frase, invece, ci sentiamo come degli estranei per loro, come se ci fosse al mondo qualcuno che ne sappia più di noi di loro. La tensione cresce e insieme il dispiacere.

“Si va beh, hai ragione te”

Spesso, in una discussione, si tende a tenere il punto fermo sul proprio pensiero. Si crede di avere ragione, così come la persona che sta discutendo con noi in quel momento, ma un conto è crederci e un conto è sentirsela dare solo perchè non ci si vuole più sentire. Renderci contenti dandoci la ragione, solo perchè si vuole finire la discussione, non fa altro che farne nascere un’altra.

“Maledetto il giorno che ti ho incontrato/a”

Un colpo dritto al cuore. Tutto quello che si è costruito fino a quel momento viene demolito da sette parole. La frase che fra tutte fa più male, perchè rinnegare quel giorno equivale a rinnegare tutta la vostra storia, che sia d’amore o d’amicizia. Non fa altro che generare delusione, più che rabbia, oltre a fiumi di lacrime.

“Ma mi ascolti quando parlo?”

Il dubbio che chi si trovi davanti a noi non capisca ciò che stiamo dicendo è molto vivo, soprattutto per noi donne. Il motivo non siamo mai noi che ci spieghiamo male, ma l’altro che non ci sta seriamente ascoltando, perchè se solo lo facesse davvero non sarebbe nata nessuna discussione. Nel caso in cui si riceva, invece, non fa altro che generare una sola risposta “Si, non sono stupida/o”, quindi il tutto poi si concentrerà su questo dubbio. Il fastidio, neanche a dirlo, è smisurato perchè guai a chi ci fa passare per stupidi.

“Calmati”

Se si vuole fare il gioco dei contrari, allora questa frase fa al caso giusto. Equivale a tutto l’opposto: mi dici di stare calmo e automaticamente mi irrito. Quando si discute, la calma è proprio l’ultimo dei nostri pensieri, soprattutto se lo stiamo facendo con il nostro partner. Farci passare per pazze non è l’ideale durante una discussione, ma questa frase non fa altro che questo effetto.

Se state litigando con una donna, evitate sempre di dire queste frasi, per il vostro bene, più che altro mentale.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *