Tutti i lati positivi e negativi di essere una donna single

Avere un fidanzato è sempre bello, ma anche essere single ha i suoi lati positivi e negativi, eccone alcuni

Avere un fidanzato è molto bello: a noi donne piace avere qualcuno che si prenda cura di noi (è la sindrome da donzella in difficoltà che ci portiamo dentro a farci amare il senso di protezione), ci piace avere qualcuno che ci coccoli e che ci scaldi quando fa freddo. Insomma, avere qualcuno al proprio fianco è
molto piacevole e sarà che in quanto donne siamo eternamente romantiche (lo sono anche le più ciniche sotto sotto), ma noi donne sembriamo alla costante ricerca dell’uomo dei sogni.

E, proprio perché siamo così esigenti e perché per noi vogliamo il meglio, non ci accontentiamo del primo che ci capita a tiro. Non è un caso che, come dimostrano studi statistici, la percentuale di donne single sia di gran lunga superiore a quella degli uomini e non solo perché non ci accontentiamo, ma perché siamo molto più forti e meno inclini a soffrire di solitudine rispetto a loro (gli uomini non lo ammetteranno mai, ma esattamente per il fatto che sono mammoni hanno un continuo bisogno di affetto e conferme). Ma come ogni cosa anche essere una donna single ha i suoi lati positivi e negativi, eccone alcuni.

Positivo: hai più tempo per te

Quando siamo single abbiamo molto più tempo da poter dedicare a noi stesse, ai nostri interessi, ai nostri hobby, ai nostri amici e alla nostra casa (anche se è tra le cose più scomode).

Negativo: tutte coppie intorno a te

Che sia una cosa di cui risentiamo o meno, quando siamo single sembra che intorno a noi tutti siano fidanzati: amici o sconosciuti che siano, ci sembra di essere circondate da coppiette. Resta ancora da capire se in tutto questo dobbiamo leggere un messaggio subliminale.

Positivo: non devi rendere conto a nessuno

Qualsiasi cosa vogliamo fare, in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo e a qualsiasi orario possiamo farla. Non che essere fidanzate ce lo impedisca, ma non c’è nessuno a cui dover far sapere cosa ci va di fare e cosa no senza preoccuparci di urtare la sua sensibilità perché magari voleva passare la serata con noi e invece noi vogliamo andare al cinema con le nostre amiche.

Negativo: niente messaggini

Impossibile negarlo, i messaggi del buongiorno e della buonanotte fanno piacere a chiunque, figuriamoci a noi donne romantiche per natura. Di conseguenza sì, la loro mancanza è una delle note dolenti dell’essere single.

Positivo: non hai qualcuno con cui litigare

Sebbene poco utile per sfogarsi quando si è nervose, essere single significa non avere qualcuno con cui litigare, specialmente in merito alle stesse cose, e questo significa una grande quantità di stress in meno.

Negativo: le fastidiose domande

Ebbene sì, tra le note dolenti dell’essere single ci sono le famigerate ricorrenze con i parenti dove non solo ci si ritrova in mezzo alle coppie consolidate e in procinto di matrimonio, ma ci troviamo costrette a rispondere alle imbarazzanti, inopportune e fastidiose domande, spesso dei più anziani, quali: “esci con qualcuno?”, “tu non sei fidanzata?” e molte altre…

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *