Tutti i segreti per sbiancare il wc in poche mosse

Nella pulizia della stanza da bagno bisogna porre particolare attenzione al wc: ma come sbiancare il wc quando presenta aloni? Ecco alcuni suggerimenti con prodotti ecologici

Tra le pulizie da fare in casa, quella da effettuare con maggiore costanza e attenzione è la pulizia del bagno e, all’interno della stanza da bagno, bisogna prestare la massima cura alla pulizia del wc.

Un wc pulito e bianco è segno di attenzione all’igiene. Tuttavia a volte può succedere che il water non sia bianchissimo. I motivi possono essere vari: magari ve lo ritrovate così perché siete in casa in affitto e il bagno presenta i segni dell’incuria precedente; a non essere bianco potrebbe essere il wc della vostra casa di vacanza che, essendo usato poco, può presentare aloni o segni di calcare; altre volte – bisogna ammetterlo! – può essere anche dovuto a qualche “lo faccio dopo” di troppo e succede che si crei un anello di calcare là dove stagna l’acqua o sotto il bordo. Se le macchie sono troppo grandi, si può anche prendere in considerazione l’eventualità di cambiare tutto il sanitario; altrimenti, con un po’ di impegno, si possono togliere, avendo poi la costanza di pulire sempre per evitare che si riformino.

Consigliamo l’utilizzo di prodotti ecologici: in commercio, come ben sappiamo, esistono decine e decine di prodotti per la pulizia del water (e molti sono uguali tra di loro); tuttavia, al di là del prezzo, bisogna considerare che diversi di questi prodotti possono essere inquinanti.

Come sbiancare il wc

Per le pareti interne dei wc che presentano aloni giallastri e calcarei, sia sotto il bordo che a livello dell’acqua si può preparare in casa una miscela che serve per una pulizia approfondita.

In una ciotola mescolate una tazza di borace (si trova in commercio sotto forma di polvere in negozi per casalinghi e in quelli per il bricolage), una tazza di aceto bianco, 10 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 gocce di olio essenziale di limone. Amalgamate il composto fino a ottenere una miscela ben legata, quindi versatela nella tazza del wc a partire dall’alto, facendola scivolare lungo le pareti. Lasciate agire questa miscela per tutta la notte e il mattino successivo spazzolate con lo scopino del wc le zone interessate dagli aloni, quindi tirate lo sciacquone e il wc dovrebbe tornare a essere pulito. Se volete potete sostituire il borace con il bicarbonato di sodio, anche se il risultato potrebbe essere leggermente diverso. Se i vostri sanitari non sono bianchi, ma colorati, provate prima la miscela in una parte nascosta del wc, per evitare che si scolorisca.

Mantenere il wc bianco e igienizzato

Una volta pulito a fondo il wc è bene curarlo in modo che non ritornino più gli aloni. Anche qui la soluzione è applicare un prodotto ecologico per tutta la notte. Mescolate insieme mezza tazza di bicarbonato e 10 gocce di olio essenziale di tea tree, quindi spargete la polvere sulle pareti interne del water (se non sapete come spargere questa polvere di bicarbonato, potete adottare uno “spargisale” – che ovviamente utilizzerete solo per questo scopo e quindi non deve essere uguale a quello usato in cucina). È bene mettere nel water anche lo scopino, di traverso, e cospargerlo con la stessa polvere. Il mattino seguente, strofinate per bene le pareti del water con lo scopino, tirate l’acqua e avrete un wc pulito e ben igienizzato.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *