Sindrome della domenica, tutti i segreti per sconfiggerla

Se la domenica è un incubo, segui i nostri consigli contro il Sunday Blues, ossia quella che è chiamata la sindrome della domenica

Se odi la domenica perché la consideri null’altro che un’anticamera del lunedì, ti senti sempre stanca, triste e senza voglia di far nulla in quella che è una giornata che passa troppo in fretta, potresti soffrire della sindrome della domenica, o Sunday Blues, un vero e proprio disturbo che, come tale, può essere curato. Non puoi certo evitare che il tempo scorra e il lunedì mattina bussi alla tua porta, ma seguendo i nostri consigli puoi rendere più lieve il trauma.

I sintomi

La sindrome della domenica si manifesta principalmente durante la sera, quando chi ne soffre si sente improvvisamente triste, senza motivo scatenante; in alcuni casi la tristezza sfocia addirittura in pianti sconsolati. È però l’intera giornata ad essere difficile, perché attraversata da stati d’ansia alternati a momenti di immobilità, quasi di apatia. Non di rado, infine, la sindrome della domenica si traduce in qualcosa di più concreto: mal di capo, crampi, mal di stomaco, nausea. È il corpo che lancia un segnale d’allarme e somatizza il disturbo.

Inizia a reagire

La prima cosa da fare è riempire la tua domenica: è vero che hai bisogno di staccare dalla routine settimanale ma, nel tuo caso, abbandonarsi ad una completa pigrizia è sbagliato. Pensa piuttosto ad organizzare la giornata così da tenerti impegnata in attività piacevoli; l’ideale è trovare un hobby che ti rilassi e nel contempo ti gratifichi e avviare un progetto a lungo termine che potrai veder crescere di settimana in settimana.

Spezza le abitudini

L’idea di fare sempre le stesse cose può essere confortante, specie di domenica:
inserisci il pilota automatico e non pensi fino a sera. Attenta però all’effetto noia, sempre in agguato e in grado di aumentare la sensazione di malessere che ti affligge. Per evitarlo, apriti ai cambiamenti e manda all’aria i tuoi piani: non servono grandi stravolgimenti, a volte è sufficiente invertire la routine del sabato con quella del giorno successivo.

Crea piacevoli appuntamenti

Il modo migliore per smettere di temere l’arrivo del lunedì è quello di fissare piccoli e piacevoli appuntamenti. Prova, ad esempio, a coinvolgere un’amica o la tua collega preferita e datevi appuntamento per una colazione golosa o una pausa pranzo alternativa, magari scegliendo di volta in volta un locale ed una tradizione culinaria diversi. Abbandona auto o mezzi pubblici un po’ prima dell’ufficio, concediti una passeggiata corroborante prima di rimetterti al lavoro: camminare è un ottimo modo per svuotare la mente e prepararti ad un nuovo inizio.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *