I telefilm di una volta, i più belli degli anni ’80

Chiunque sia stato bambino o adolescente negli anni '80 non può non ricordarli: ecco una carrellata dei più bei telefilm trasmessi in tv in quegli anni

Questo articolo è dedicato a chi è nato e cresciuto negli anni ’80, a chi comprava il ghiacciolo nel chioschetto sulla spiaggia a 150 lire, a chi giocava a pallavolo con il Super Santos, a chi provava in tutti i modi a risolvere il cubo di Rubik ed a chi si ricorda come se ce l’avesse ancora in tasca i colori della banconota da 500 lire. Se vi siete ricordate alla perfezione di tutte queste cose, allora sono certa che vi ricorderete perfettamente anche quali sono stati i più bei telefilm trasmessi in tv negli anni ’80, e che sareste perfettamente in grado di raccontare per filo e per segno anche la trama dei vostri preferiti.

Solo chi come me è stata bambina negli anni ’80 può capire: i telefilm cominciavano dopo i cartoni animati del pomeriggio, ed andavano avanti uno dietro l’altro, con puntate che duravano al massimo mezz’ora, fino ad arrivare ai programmi della prima serata; oppure venivano trasmessi al mattino, ed era solo grazie all’influenza o al mal di pancia che potevo starmene tranquilla in casa senza andare a scuola a guardare i miei programmi preferiti in tv. Ecco una rapida carrellata dei più belli ed indimenticabili telefilm anni 80: quelli che rivedrei volentieri in fila uno dietro l’altro, anche a costo di prendermi un febbrone da cavallo come quelli che avevo da bambina.

Le sit-com: le risate registrate e le famiglie che tutte avremmo desiderato

genitori-in-blue-jeans-sit-com

C’erano i telefilm americani stile sit-com, con protagonista una intera famiglia: nonostante le odiose risate registrate di sottofondo, più di una volta nei miei sogni di bambina e di ragazzina avevo le guanciotte di Arnold e dicevo a mio fratello “Che cavolo stai dicendo, Willis”, ero una bambina robot super intelligente capace di fare i compiti in dieci minuti come Super Vicky, ero la figlia preferita del Maggiore Mac Gillis in una delle puntate più belle di Agli Ordini Papà, abitavo accanto a Casa Keaton, ma soprattutto, roba non da poco, ero la fidanzata di Kirk Cameron in Genitori in Blue Jeans. E a questo punto, care mie, sarete d’accordo con me che tutto sommato non me la passavo poi così male…

Le commedie: streghe, navi da crociera e amici del cuore

strega-per-amore

Se anche voi, nonostante i pomeriggi di intenso allenamento, non siete mai riuscite a muovere con disinvoltura il nasino come Samantha in Vita da strega, consolatevi pensando che in fin dei conti dopo di lei pare ci sia riuscita solo Nicole Kidman, e mettetevi l’anima in pace. Rilassatevi pensando a quante bottiglie vecchie e polverose avete sfregato energicamente sperando che uscisse fuori la bella Jeannie, a quante volte avete canticchiato “Mare profumo di mare, con l’amore io voglio giocare” imitando la voce di Little Tony e sognando una crociera sulla Love Boat, ed a quante volte, guardando i vostri coinquilini dei tempi dell’università, avete sognato che diventassero come i ragazzi di Tre Cuori in Affitto.

Non solo America: i più bei telefilm degli anni ’80 erano italiani

ragazzi-terza-c-anni-80

Eppure, se devo essere sincera, al primo posto della mia personale classifica dei telefilm più belli degli anni ’80 si piazzano a pari merito tre telefilm italiani: I Ragazzi della terza C, College e Classe di Ferro. Perché diciamoci la verità: cose come il tre fisso in italiano di Bruno Sacchi, la storia d’amore tra Arianna e Marco tra le sale del Victoria College e dell’Admiral Academy, Adriano Pappalardo che interpreta il sergente Scherone, ed i motori riparati da Cardarelli a cui avanza sempre un pezzo, in America se le sognano davvero!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *