L’evento Facebook “Capodanno alternativo all’Autogrill di Rovigo” richiama l’attenzione della Polizia

La Polizia di Rovigo chiede a tutti di non recarsi in massa all'Autogrill nella notte del 31 dicembre per evitare situazioni di pericolo alla circolazione autostradale

Come ogni anno, non appena ci si avvicina al 31 dicembre, tra le domande che destano più imbarazzo, accanto alle sempreverdi attinenti data di laurea, fidanzamento, matrimonio e figli, ecco che arriva lei: “Che programmi hai per Capodanno?”. Ebbene si, programmare l’ultimo giorno dell’anno pare essere un’impresa titanica, il solo parlarne irrita, soprattutto se, giunti a Natale, stretti in un bel maglione con renne e pupazzi di neve, ancora non ci si sente pronti a pensare ai lustrini.

Per sdrammatizzare, un gruppo di amici ha organizzato un interessante evento Facebook: “Capodanno alternativo all’Autogrill di Rovigo”, presentando anche il programma della serata. Esso recita: Stanchi del solito e noioso Capodanno? Quest’anno volete trascorrere il 31 dicembre in modo davvero originale? Vieni con noi all’Autogrill. Cibo fantastico da autostrada. Potremo fare il trenino tutti insieme con musica a palla sul piazzale. Lascia i tuoi amici fighetti in qualche tristissima disco, vieni con noi all’Autogrill! Costa solo il pedaggio autostradale! Ebbene, 14 mila persone circa hanno accettato l’invito. I simpatici ed originali organizzatori di certo non si aspettavano tanto seguito.

La verità è che in molti si sono sentiti rappresentati da questa scherzosa proposta. Ma, ad un certo punto, il dubbio è sorto: “E se anche solo una piccolissima parte di quei 14 mila, si presentassero sul serio all’Autogrill di Rovigo per il cenone ed il trenino? Se ad alcuni venisse l’idea di scattarsi almeno un selfie per attestare il fatto che loro all’evento si sono presentati con puntualità e convinzione?” Sarebbe un bel problema.

Questa domanda se l’è posta in primis la Polizia di Rovigo, che ha convocato i due fidanzati, artefici dell’originale idea, per dar loro una tiratina d’orecchie. Alle forze dell’ordine non resta che fare un appello, invitando tutti a non recarsi in massa all’Autogrill Adige Est la sera del 31 dicembre pensando che ci sia una festa organizzata: Perché così non è, e non potrebbe mai esserci un’autorizzazione di questo tipo perché metterebbe solo in pericolo la circolazione autostradale e delle stesse persone intervenute.

Insomma, in serata, nella stessa pagina dell’evento, i partecipanti sono stati invitati a trovare un’alternativa, perché purtroppo trenini e brindisi autostradali, non sono ben accetti.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *