Cinque rimedi per combattere la forfora

La forfora è un problema condiviso da molte persone. Ecco alcuni rimedi per contrastarla

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto che colpisce quasi tutti almeno una volta nella vita. Una delle principali cause è lo stress; vita frenetica e preoccupazioni possono incidere molto sul nostro stato di salute, sfociando anche in fenomeni cutanei come dermatiti.

Non si tratta di un problema grave, ma può incidere dal punto di vista psicologico rendendo più difficoltosa la capacità di relazionarsi. Nella maggior parte dei casi, infatti, la desquamazione del cuoio capelluto è ben visibile sulla testa e sugli abiti e provoca un prurito all’attaccatura dei capelli difficile da placare. Molto spesso il disturbo è solo temporaneo ed associato a un periodo faticoso dal punto di vista fisico e/o mentale, ma nell’eventualità in cui il problema persista per mesi esistono alcuni rimedi da adottare nel caso si abbia la forfora.

Migliorare l’alimentazione

Una dieta sana ed equilibrata può aiutare a diminuire sensibilmente la forfora. Un’alimentazione ricca di zinco, vitamina B e minerali accresce la salute dei capelli e migliora l’aspetto della cute. Le verdure, i legumi e i cereali integrali sono necessari per ridonare vigore ai capelli e sono, invece, da evitare i cibi grassi e i formaggi che potrebbero incrementare il problema.

Limitare l’uso di prodotti per lo styling

L’utilizzo abituale di alcuni prodotti per capelli può irritare la cute. È necessario ridurre l’uso di lacche, spume e lozioni che, oltre a stressare il capello, a lunga andare possono provocare anche l’insorgenza della forfora.

Applicare delle maschere naturali

Le maschere per capelli donano sollievo alla cute e aiutano a contrastarne il disturbo. Se si ha una forfora secca sono da preferire le maschere ricche di sostanze grasse e olii, se si ha una cute grassa andrà bene l’utilizzo di argille. Il Gasshoul, ad esempio, svolge un’azione lenitiva e seboregolatrice e l’henné è benefico per la salute del cuoio capelluto; se non si vuole che i capelli si tingano, è consigliabile l’henné neutro.

Preferire i prodotti neutri

Non bisogna farsi ingannare dai prodotti anti-forfora che affollano gli scaffali dei supermercati. Gli shampoo che promettono la rimozione della forfora sono spesso molto aggressivi e rischiano di far peggiorare la situazione. Ai prodotti eccessivamente sgrassanti è bene preferire quelli neutri che garantiscono maggiore delicatezza anche se è necessario lavare i capelli più frequentemente.

Chiedere consiglio in farmacia

Se adottando i primi quattro consigli non ottenete miglioramento, rivolgetevi al farmacista per farvi consigliare lo  shampoo più adatto al vostro tipo di capello. In ogni caso, si tratterà di un prodotto da utilizzare per un limitato periodo e, per questo motivo, è sempre preferibile adottare tutti gli accorgimenti indicati prima per prevenire un’ulteriore insorgenza della forfora.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *