Facebook vietato ai minori di 16 anni, è una decisione dell’UE

Si alza la soglia del consenso informatico: Facebook e simili accessibili solo a chi ha compiuto 16 anni

Per poter accedere ai Social Network, c’è una soglia di età minima per il consenso informatico. Attualmente l’età minima per iscriversi sui social quali Facebook e affini (Snapchat, Instagram e addirittura Gmail) è di 13 anni. Dal 2016 le regole però potrebbero cambiare e sarà necessario aver compiuto 16 anni.

La decisione può essere assunta dai singoli governi, intanto però, l’Unione Europea prende le distanze dagli Stati Uniti che non hanno interesse nell’alzare il limite minimo di età. Il problema della diffusione così rapida e contagiosa dell’adesione ai social, anche da parte dei più piccoli, è via via sempre più grande. La Commissione stava per lasciare a 13 l’età richiesta per il consenso ma Polonia e Ungheria non erano d’accordo, anzi, per i polacchi sarebbe meglio alzare il livello ai 18 anni. L’Italia, da questo punto di vista, non si espone troppo. Era favorevole a lasciare l’età minima a 13, come ad innalzarla a 16.

L’accordo verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale a gennaio e, gli Stati, avranno a disposizione due anni per comprenderlo. Comunque, è necessario prendere in considerazione anche la veridicità di chi dichiara di aver effettivamente compiuto 16 anni. Per questo ci saranno accordi direttamente con i gestori dei social.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *