Los Angeles: chiuse tutte le scuole per un allarme bomba

La minaccia bomba parte da una e-mail inviata direttamente ad uno dei membri del distretto scolastico di Los Angeles

La polizia di Los Angeles, Stati Uniti, ha definito “credibili” le minacce bomba di oggi ed ha stabilito la chiusura di tutte le scuole.

Oltre 640 mila studenti rimarranno a casa. La notizia è stata riportata dai media Usa più importanti. A Los Angeles l’allerta è scattata alle 7 di mattina, quando le autorità hanno richiamato tutti gli scuolabus, ormai in circolazione, nei depositi. La minaccia è stata inviata via mail ad uno dei membri del distretto scolastico di Los Angeles. Il dipartimento di polizia ha parlato di “eccesso di precauzione”, ma il sovrintendente ha spiegato come questa decisione sia indispensabile per evitare ciò che è accaduto in passato e di recente. La ferita della strage di san Bernardino, a soli 100 chilometri di distanza, è ancora aperta. 14 furono le vittime dell’attacco terroristico compiuto da Syed Farook e dalla moglie. 1200 sono le scuole che sono state sottoposte a perquisizione, i bambini ed i ragazzi che si trovavano già a scuola sono stati minuziosamente controllati perché la mail faceva riferimento anche a zaini, come possibili luoghi scelti per depositare la presunta bomba.

Altri allarmi sono scattati in Ohio e in North Carolina, non si sa, al momento, se per psicosi o minacce reali.

Tra attacchi terroristici, minacce bomba credibili o meno ed aggressioni simulate, una cosa è certa, il mondo intero si sente sotto tiro ed il sistema scolastico teme di essere il prossimo obiettivo.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *