Il make up ideale per chi ha la pelle chiara

Pelle chiara? Ecco dei semplici consigli per essere sempre perfette ed evitare gli errori più comuni

Chiara, bianca, candida, lattea: sono solo alcuni dei nomi associati alla pelle di alcune donne. È così particolare e delicata che, di questa pelle bisogna averne cura nel più accurato dei modi, quindi bisogna stare attente a non stressarla, non appesantirla o non mascherarla.

Si ok, spesso viene associata ance ad aggettivi come smorta, cadaverica o pallida/malata, ma voi non dateci peso, sono persone che non capiscono la particolare bellezza che questo tipo di pelle racchiude in sé. Il suo candore permette, pensate un po’, di valorizzare i lineamenti del viso, del colore degli occhi e dei capelli, quindi altro che smorta! Se però vi state chiedendo quale sia il make up ideale per questo tipo di pelle, allora passiamo al sodo.

Base perfetta

La base è il punto di partenza di ogni make up, ma soprattutto per chi ha la pelle chiara è fondamentale: questo tipo di incarnato, in quanto molto delicato e sensibile, è soggetto a rossori, piccole vene che in trasparenza possono vedersi, e occhiaie più marcate, quindi partire da un ottimo idratante non può che fare la differenza. Da tempi recenti, in commercio, si possono trovare le CC Cream (ControlColor Cream: idratano, proteggono, uniformano l’incarnato e correggono le piccole imperfezioni, quindi, in pochi gesti e parole rappresentano l’alleato perfetto per chi ha la pelle chiara. Tra le più convenienti troviamo quella della Max Factor (€7,99), Pupa (€13), L’Oreal (€14,50), ma è possibile trovarle ormai ovunque, di qualsiasi marca e prezzo.

Fondotinta e Cipria

Errore che fanno molte donne è quello di tentare di mascherare questo bellissimo incarnato scegliendo un fondotinta di un tono più scuro per evitare l’effetto cadavere: niente di più sbagliato, in quanto si vedrà ad occhio nudo lo stacco tra colore del viso e colore del collo (fidatevi, è molto antiestetico). Al contrario, il colore del fondotinta dovrà essere il più simile possibile a quello del proprio incarnato, in modo da poterlo sfumare bene durante l’applicazione. Stesso discorso vale per la scelta della cipria, da usare come ultimo tocco per fissare il make up completo, la quale addirittura, per non sbagliare, sarebbe meglio acquistarla trasparente. Il rischio di comprare una cipria non adatta al nostro incarnato o al nostro fondotinta si palesa nella comparsa di macchie (esclusivamente a livello di make up, ma comunque antiestetiche) sul viso.

Blush e Illuminanti

Moderazione è la parola d’ordine se si vuole evitare l’effetto Heidi. Scegliete blush dal colore delicato e luminoso (evitiamo i rossi), in crema o in polvere l’importante è stenderli sfumandoli il più possibile per creare un effetto naturale. Nel caso si scegliesse un blush in polvere ricordate di eliminare l’eccesso dal pennello prima di stenderlo sulle guance, così sarà più delicato. Stesso discorso vale per gli illuminanti, sfumateli sugli zigomi per valorizzare ancor di più il candore della vostra pelle.

Occhi e Labbra

Per gli occhi sono privilegiati i color pastello (pesca, caramelloe rosati) anche abbinati ad una riga sottile di eyeliner nero che donerà più definizione agli occhi e li risalterà. Gli smokey eyes sul bronzo, testa di moro, tortora sono i più adatti in quanto non appesantiscono il viso e chicca finale, oltre all’amato mascara volumizzante, sarà un ombretto color champagne da utilizzare come punto luce nell’angolo interno dell’occhio o sotto l’arcata sopracciliare. I toni cupi, dark, o comunque troppo scuri sono da evitare per due motivi: appesantiscono troppo i tratti delicati e candidi del nostro viso e rischiano di procurare l’odioso “effetto panda”.

Per le labbra, invece, sono preferite nuance vivaci che entrino in contrasto con il chiarore della nostra pelle (toni del fucsia e del rosso sono perfetti ad esempio), mentre sono da evitare i color nude (effetto cadavere) o i viola (effetto vampiro). I colori chiari si possono indossare, ma solo se accompagnati da un gloss, nel caso in cui proprio non si amino i colori vivaci o scuri (un bel bordeaux, abbinato ad una riga sottile di eyeliner o kajal nero, creerà un’effetto davvero elegante e raffinato da indossare, ad esempio). Bisogna ricordare che il candore della pelle chiara tende a risaltare i colori, quindi i rossetti scuri, soprattutto perchè in contrasto, donano moltissimo sulle labbra.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *