Ragazzina musulmana si toglie il velo per andare a scuola e viene malmenata dalla madre

La mamma aggredisce la figlia senza il velo, davanti ai suoi compagni di scuola perché rea di voler essere occidentale quanto loro

Una ragazzina musulmana, di origine marocchina, di 15 anni, che frequenta il primo anno di scuole superiori nell’entroterra maceratese, qualche giorno fa è stata malmenata dalla sua stessa madre alla fermata dell’autobus, mentre rientrava dalle lezioni scolastiche. Il motivo? La mamma ha scoperto il suo segreto: ogni mattina, subito dopo essere salita sull’autobus, si trasformava in ciò che la sua famiglia non voleva che fosse, ovvero un’occidentale. La ragazzina si toglieva il velo e lo infilava nello zaino, dopodiché, si truccava e si sistemava i capelli. Il gioco era fatto: era libera di essere come sono tutti gli altri, non sentendosi diversa.

Un pomeriggio di qualche giorno fa, però, qualcosa nel suo piano non ha funzionato. La mamma l’ha vista in lontananza, non la ha attesa a casa come faceva sempre, togliendo alla ragazzina il tempo di abbandonare i panni dell’occidentale. Le si è scagliata addosso, sgridandola e malmenandola davanti a tutti i suoi compagni. Una sua amica ha cercato di difenderla ed ha deciso di filmare la scena con il telefonino, in modo da documentarla. Sono intervenute le forze dell’ordine che hanno chiesto alla donna di calmarsi ed a mamma e figlia di tornare a casa.

Al momento, il video dell’episodio sarebbe in mano alle autorità.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *