Roberto Vecchioni a Palermo insulta la Sicilia, ed è subito polemica sul web

Roberto Vecchioni, famoso cantautore e professore, ieri era a Palermo per prendere parte all’incontro “Mercanti di Luce. Narrare la bellezza tra padri e figli” organizzato dall’associazione Genitori e Figli alla facolta di Ingegneria di Palermo, ed ha creato una forte polemica a causa dei pesanti insulti rivolti alla Sicilia: isola di merda, questo è stato il giudizio del noto cantante, che ha lasciato di stucco gli studenti, i quali hanno iniziato ad abbandonare l’aula.

Credete che sia qua soltanto per sviolinare? No, assolutamente. Arrivo dall’aeroporto, entro in città e praticamente ci sono 400 persone su 200 senza casco e in tutti i posti ci sono tre file di macchine in mezzo alla strada e si passa con fatica. Questo significa che tu non hai capito cos’è il senso dell’esistenza con gli altri. Non lo sai, non lo conosci. È inutile che ti mascheri dietro al fatto che hai il mare più bello del mondo. Non basta, sei un’isola di merda. Non amo la Sicilia che rovina la sua intelligenza e la sua cultura, che quando vado a vedere Selinunte, Segesta non c’e’ nessuno. Non amo questa Sicilia che si butta via.

Subito la questione è stata portata sulla dimensione social, e sul web si è scatenato un polverone che ha decisamente spaccato in due il popolo di internet. C’è chi non capisce il vero intento di Vecchioni, quello di svegliare il popolo siciliano, come Simona Vicari, sottosegretario allo Sviluppo economico che definisce le parole di vecchioni: sproloqui volgari contro uno dei fari della civiltà e della cultura europea e mediterrane.

Alcuni invece hanno capito l’intento del cantautore, che durante l’incontro in facoltà era stato più che chiaro:

Dovrei dire che siete la culla della Magna Grecia? Ma la storia antica, la poesia antica, la filosofia antica hanno insegnato a tutto il mondo cos’è l’originalità della vita, la bellezza, la verità, la non paura degli altri. In Sicilia questo non c’è. Io non amo la Sicilia che non si difende, che rovina le sue coste, che rovina la sua intelligenza la sua cultura. Non la amo per una ragione fondamentale: i siciliani sono la razza più intelligente al mondo ma si buttano via così. Non lo sopporto che la Sicilia non sia all’altezza di se stessa.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *