“Be like Bill”: Bill e Billa, i modelli di comportamento social

La pagina Be like Bill, in poco tempo, ha ottenuto un milione e mezzo di likes

Da qualche settimana le bacheche dei nostri social network hanno come protagonista indiscusso un omino stilizzato ed anche la sua versione femminile, dotata di chioma scarabocchiata, loro sono Bill e Billa.

Come ha spiegato BuzzFeed, il meme è stato creato da Eugeniu Croitoru, un ragazzo moldavo che vive a Milano. Lui ha iniziato ha disegnare le sue vignette, sue e di Bill ovviamente, a partire dal 2010, ma solo ora ha aperto la pagina dal nome Be Like Bill che nel giro di un mese ha ottenuto un milione e mezzo di likes. Il meme ruota attorno alla stigmatizzazione di alcuni comportamenti diffusi nei social network. Bill e Billa, invece, non si comportano come tutti, si differenziano assumendo l’atteggiamento che invece andrebbe imitato, al fine di non risultare antipatici, ripetitivi, scimmioni, fastidiosi e chi più ne ha più ne metta. Lo schema grafico è sempre lo stesso ed il testo termina con “Bill è intelligente. Sii come Bill”.

bill-intelligente

L’idea è di una semplicità a dir poco disarmante, eppure ha avuto un gran successo, perché in realtà riflette perfettamente i pensieri di tutti noi. A chi non è mai capitato di pensare, dopo aver visto una foto di una ragazza, accompagnata dall’hashtag #nofilter “Si, certo ne hai applicati 8 di filtri e non uno, ti è sparito addirittura il naso!”, oppure di pensare, dopo la pubblicazione di uno screenshot di una conversazione, “Ma, a me, esattamente, cosa me ne dovrebbe fregare?”. Ecco, Billa non mette l’hashtag #nofilter quando invece i filtri li applica e Bill non pubblica gli screenshot di conversazioni poco divertenti. Bill e Billa sono proposti come modelli di comportamento social.

billa-intelligente

Seguite i loro consigli, siate come loro!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *