Cartone della pizza potenzialmente tossico: la Food and Drug Administration lancia l’allarme

Il "cartone" della pizza potrebbe contenere sostanze cancerogene, la Fda lancia l'allarme

Il cibo più amato nel mondo e simbolo del Made in Italy, la pizza, rischia grosso, quando ordinato per asporto.

A dare l’allarme è la Food and Drug Admistration, dichiarando che Non è più certo che le sostanze chimiche alla base della composizione della maggior parte delle scatole della pizza siano sicure. Sono state infatti vietate 3 tipi di sostanze, tecnicamente chiamate perfluoroachiliche, utilizzate nella composizione dei cartoni della pizza. Il loro scopo sarebbe quello di evitare che la carta su cui si appoggia l’amato alimento rimanga unta. Gli elementi chimici sono stati proibiti per un serio rischio collegato alla comparsa di tumori o alla formazione del cancro al seno. Si tratterebbe quindi di un problema molto serio, della possibilità che si possano assorbire sostanze cancerogene.

Si può leggere in un report del ministero dell’Ambiente che, queste sostanze, sarebbero impiegate dai fast food per i contenitori del cibo take away, nelle scatole della pizza e nella produzione di Teflon e Gore-Tex (materiali che hanno trovato molti campi di utilizzo).

Se il pericolo dovesse incontrare conferma, le calorie saranno proprio l’ultima preoccupazione per gli amanti della pizza!

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *