Perché gli uomini tradiscono? Ecco i motivi più comuni

Paura, insicurezza o noia? Quali sono i motivi per cui gli uomini tradiscono?

Gli uomini tradiscono più spesso delle donne?

Come mai gli uomini sono più inclini al tradimento? Perché, spesso, si vedono uomini che hanno accanto splendide donne, bellissime, perfette, ma che vanno alla ricerca di qualcos’altro? Non vi è una risposta certa e assoluta a questa domanda, come, d’altronde, dire che “gli uomini tradiscono più delle donne” non è un’affermazione vera al 100%. Ci sono uomini, infatti, che non hanno tradito e non tradiranno mai, e donne, al contrario, che non possono fare a meno di tradire. Ma solitamente, quando tradiscono, i motivi che li portano a tale azione sono piuttosto comuni.

Appagare l’ego

Spesso gli uomini tradiscono la propria fidanzata, o moglie, per appagare il loro ego. Per sentirsi in grado di essere ancora un buon cacciatore e di saper mettere a segno l’ennesimo colpo. La paura per il senso di colpa che potrebbero provare successivamente, non li sfiora nemmeno: per loro la cosa più importante è realizzare che sono ancora dei Casanova con i fiocchi.

Insicurezza

Anche in questo caso si appaga l’ego, ma a differenza della voce precedenze, l’uomo in questione tradisce la sua donna perché è insicuro di se stesso, del suo aspetto e in generale della sua vita. Vede in un rapporto “clandestino” una sorta di rassicurazione (in che cosa non si sa).

Noia

Molti uomini tradiscono perché sono semplicemente annoiati dalla loro vita e della loro donna, con cui, spesso in questi casi, stanno insieme da un bel po’ di tempo. Questo è il tipo più pericoloso, poiché, a differenza dei precedenti, nella maggior parte dei casi è recidivo. Cerca costantemente il brivido, quello che la sua compagna non riesce più a provocargli, senza avere il coraggio di lasciarla.

Paura

Alcuni, infine, tradiscono per paura. Specialmente all’inizio delle relazioni, infatti, alcuni uomini sono spaventati dall’amore, e per cercare una via di uscita ricorrono al tradimento come una sorta di sfogo. In realtà, non concludono nulla, poiché spesso sono perseguitati da infiniti sensi di colpa per aver rovinato, forse, qualcosa di speciale che stava per nascere.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *