Troppe patate prima della gravidanza aumentano il rischio di diabete gestazionale

Chi consuma molte patate nel periodo precedente al concepimento, ha più probabilità di sviluppare il diabete durante la gravidanza

Uno studio USA durato dieci anni e condotto su un campione di 15mila donne, ha messo in evidenza il legame tra l’alto consumo di patate prima del concepimento e la comparsa del diabete gestazionale.

Lo studio è stato pubblicato sul British Medical Journal: il diabete mellito in gravidanza è una patologia piuttosto diffusa in Italia e può comportare effetti negativi sulla salute di mamma e bebè; anche il bambino, infatti, rischierebbe una maggiore probabilità di sviluppare diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari, sovrappeso o obesità. Non sono state stabilite in modo chiaro le relazioni causa-effetto, ma una spiegazione possibile potrebbe risiedere nell’elevato indice glicemico delle patate che potrebbe provocare un forte innalzamento dei livelli di zucchero nel sangue. Per condurre l’indagine sono stati raccolti i dati di circa 15.000 donne americane, che ogni quattro anni sono state sottoposte ad un questionario volto ad indagare le loro abitudini alimentari, da ciò è emerso che i casi di diabete gestazionale erano legati ad un elevato consumo del tubero in questione prima del concepimento.

I ricercatori hanno anche consigliato una semplice soluzione: basterà sostituire almeno due porzioni settimanali di patate con altri tipi di verdure per ridurre nettamente il rischio.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *