Le 6 competenze professionali più richieste

Quali sono le competenze che dobbiamo far valere maggiormente in sede di colloquio di lavoro per essere più competitive ed avere maggiori chance?

Il tasso di disoccupazione a dicembre 2015, secondo l’ISTAT, era dell’11,4% con 21 mila occupati in meno, rispetto alle indagini precedenti.

Il mondo del lavoro diventa sempre più competitivo, per rendersi conto di ciò basterebbe anche solo entrare in un sito dedicato alla ricerca di lavoro, per dare una rapida sbirciata. Tra le professioni più richieste compare l’esperto in selezione del personale. Ebbene sì, gli addetti alle risorse umane vanno a ruba ed il motivo è uno: pochi posti contesi da troppe persone, è necessario scegliere tra di loro la più adatta, la persona dotata delle competenze richieste dall’azienda.

Ma quali sono le competenze che ci permettono di essere più competitivi al giorno d’oggi? Che bagaglio dovremmo possedere affinché l’esperto in questione selezioni noi tra tanti?

Capacità di lavorare in gruppo

Tra le competenze più richieste, spesso in modo esplicito, negli annunci di lavoro spicca la capacità di lavorare in team. Un risultato di successo dipende dall’integrazione di più forze, dalla consapevolezza di far parte di un progetto in cui la partecipazione di tutti è fondamentale, così come il rispetto dei ruoli assegnati.

Conoscenza di una seconda lingua

La globalizzazione ha abbattuto le barriere, il mercato è globale e la conoscenza almeno di una seconda lingua è essenziale al fine di essere competitivi a livello lavorativo. L’inglese va conosciuto, meglio se in entrambe le forme: scritta e parlata.

Competenze informatiche e tecnologiche

Se non conosci il PC difficilmente troverai lavoro. Ormai, ogni singola operazione richiede l’intervento di una macchina e se hai competenze informatiche sarai più competitivo. Negli annunci di lavoro, spesso si richiede almeno la conoscenza del pacchetto Office. Tra le professionalità più gettonate: ingegneri informatici, tecnici informatici e programmatori.

Competenze di comunicazione

Secondo recenti sondaggi, queste competenze sono richieste dal 40% dei datori di lavoro e rappresentano l’11% delle abilità richieste dalle posizioni con crescita e retribuzione più alte.

Empatia

Oltre alle abilità tecniche, importante è anche la capacità di comprendere, interpretare e soddisfare le richieste di un ipotetico cliente. Ovviamente l’empatia è richiesta soprattutto nell’ambito di contesti lavorativi che richiedono al dipendente di interagire con il prossimo. Alcune aziende organizzano veri e propri corsi o stabiliscono delle linee comuni che devono essere seguite da tutti i dipendenti.

Spirito di iniziativa e problem solving

Non basta saper lavorare in gruppo, è necessario rendersi fondamentali all’interno del medesimo, dimostrare la propria essenzialità per evitare di essere irrimediabilmente sostituiti. In una realtà competitiva quale quella del lavoro, dobbiamo avere idee originali e la forza, volontà, personalità di proporle, presentandole come vincenti. Inoltre, è indispensabile sapersi destreggiare di fronte all’insorgere di problemi e farlo in modo rapido e, perché no, creativo. Noi dobbiamo essere la soluzione.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *