Come si comportano le persone a San Valentino: i cinque tipi più assurdi

Il 14 febbraio è San Valentino: come si comportano le persone durante la festa degli innamorati?

Il 14 febbraio è la festa degli innamorati.

Tantissime coppie festeggeranno San Valentino andando a cena o progettando una mini vacanza romantica. Altrettante molte faranno finta di nulla e passeranno il giorno degli innamorati come se fosse uno qualunque, “tanto l’amore c’è tutto l’anno” e altri, invece, vedono nel 14 febbraio un’occasione per rimorchiare e perché no, trovare l’anima gemella. Come si comportano le persone a San Valentino? Quali sono le tipologie di coppia che si trovano in giro il Giorno degli innamorati (e non solo)?

I “pazzi” d’amore

Immancabili loro, gli sdolcinati sono due corpi con un’anima sola, con un unico cuore, e anche a San Valentino vogliono raccontare al mondo il loro amore. Selfie su Instagram, foto dei fiori e dei regali, post lunghissimi e pieni di cuoricini su Facebook e screenshot della conversazione su WhatsApp. Questo tipo di coppia ha organizzato la serata di San Valentino da almeno 3 mesi, pianificando tutto nei minimi dettagli, ed ovviamente tendono a mostrare al mondo come passeranno la serata degli innamorati, ignari del fatto che agli altri non importa per niente.

I traditori

Solitamente si intende che il traditore sia uno dei due, ma a volte capita che siano entrambi. In ogni caso, per il traditore San Valentino è un vero incubo che sembra quasi un film alla Christian De Sica: doppio messaggio e doppio regalo, salti mortali per portare a cena una… e poi anche l’altra, e cercare di non farsi scoprire. La tensione è alta e i nervi devono essere ben saldi, oppure si rischia di sbagliare nome!

La stalker

La stalker tendenzialmente è femmina e se ne possono individuare di due tipologie: la fidanzata psicopatica e l’ammiratrice segreta. La prima è la classica fidanzata iper gelosa che controlla tutte le mosse del suo fidanzato, compreso il giorno di San Valentino; è quella che anche per un semplice sms crea un putiferio, fa niente se il messaggio in questione era di una sua cugina. L’ammiratrice segreta, invece, rimane nascosta nell’ombra ma la sua anima stalker la porta a voler conoscere tutto del ragazzo che le piace, fino ad arrivare al pedinamento per scoprire se il giorno di San Valentino lo passerà con la fidanzata oppure se si è mollato.

Gli uomini single

Eccoli, immancabili sono gli uomini single che vedono nel 14 febbraio un’occasione per rimorchiare. Si ritrovano in gruppi di 5 o 6 e vanno in discoteca, nella speranza di trovare orde di ragazze tristi e sconsolate che non vedono l’ora di buttarsi tra le braccia dei primi che incontrano. Solitamente, questi ragazzi tornano a casa da soli con le pive nel sacco. Poveri illusi!

Gli alternativi

Gli alternativi sono quelli che “San Valentino è una festa inutile”, tuttavia, molto spesso sono dei finti alternativi, e sono i primi a festeggiare la festa degli innamorati trasformandosi in una coppia di sdolcinati all’ennesima potenza…

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *