I vantaggi di avere un ragazzo con la barba

Barba sì o barba no? Per noi è un sì! Per voi? scopri le quattro caratteristiche che ci piacciono di più nei ragazzi "barbuti".

E fu così che, un paio di anni fa, la barba tornò a spuntare gloriosamente sul viso degli uomini, a conquistare i centimetri d’epidermide persi dagli anni 70.

Le passerelle del 2014 sono state la celebrazione del suo trionfo. Gli stilisti più noti hanno definito il loro modello di uomo sulla base della lunghezza, forma e colore della peluria. Vivienne Westwood propose la barba five o’clock shadow, per intenderci, da risveglio mattutino, trasandata. Dolce&Gabbana, invece, più romantici e lineari, puntarono sulla barba tra i 7 ed i 12 mm, quella che, quando baci un uomo che la porta, poi devi prenotare una visita dal dermatologo. Da Missoni, oltre alla barba, si celebrò anche il trionfo di baffo e basettoni, olè.

Nel giro di pochi mesi la barba ha preso potere: non solo sulle passerelle di moda, ma anche nelle piazze, in farmacia, in università, nei nostri bagni, dove iniziarono a comparire oli, cremine, balsami, spazzole di cinghiale e simili. Addirittura, i ricercatori USA, hanno voluto indagare su cosa abbia decretato il successo dell’uomo barbuto! Ebbene, uno studio ha dimostrato che le donne preferiscono l’uomo con la barba perché appare “più maschio”. Insomma, l’uomo rasato, di lì a poco, è caduto in disgrazia. Quali sono i vantaggi dell’uomo barbuto?

Virilità

L’uomo con la barba trasuda virilità. Inutile negarlo, quando il nostro uomo si taglia la barba, a noi mancano quasi le forze. Questo fenomeno è interessante, un’unione sublime tra letteratura e matematica, Sansone privato della sua peluria e la proprietà transitiva trovano attuazione nel momento in cui Lui afferra il rasoio. Noi, in quel momento, non sappiamo se andare da uno psicologo o chiamare le forze dell’ordine al fine di autodenunciarci per circonvenzione di minore. Il giorno prima stavi con una persona adulta, il giorno dopo con un adolescente; il giorno prima nutrivi attrazione fatale per Lui, il giorno dopo desideri solo portarlo sulla giostra a tazze di Gardaland, per poi sparire nel nulla, abbandonandolo al suo destino.

Spendi inutilmente anche tu!

L’uomo con la barba è un finto rude. La barba oggi è coccolata da un uomo più di un animale da compagnia ed è bisognosa di cure ed attenzioni. La professione del barbiere è tornata alla ribalta: sono stati aperti veri e propri atelier per gli uomini barbuti, nei negozi di cosmesi ci sono scaffali e scaffali dedicati ad oli, creme, spazzole, balsami e fissatori per non farla sentire trascurata. Una seduta dal barbiere o un prodotto per la peluria maschile costano almeno quanto una seduta completa di restauro femminile. Quindi, donne, non sarete più le sole a sperperare denaro in nome della vanità e potrete rinfacciarglielo.

Aria da eroe

La barba soddisfa l’ideale di tutte le romantiche incallite, quello che porta a vedere il proprio uomo come un eroe disposto a proteggerti da qualsiasi pericolo. Tralasciamo commenti riguardanti il fatto che il bisogno di barba si è sentito quando di uomini eroici in giro non ce n’erano più molti e concentriamoci sul mito. Parliamoci chiaro, di eroi senza barba, ce ne sono stati veramente pochi e, quelli senza barba, avevano almeno lunghi capelli. L’uomo eroico e saggio ha la barba. Attenzione, messaggio di servizio: non siamo in Troy e nemmeno nella Divina Commedia. Ettore era eroico, Catone era saggio, entrambi vengono rappresentati con la barba, non è detto che un uomo con la barba sia saggio ed eroico.

Mistero

La barba non svela. Dà all’uomo quell’aria di mistero che intriga molto noi donne. Ovviamente ciò ha pro e contro. Avete presente le meravigliose foto profilo con gli occhiali da sole? Vi ricordate la fregatura che avete raccolto quando poi quegli occhiali sono stati riposti nell’apposita custodia? Non dimenticatevi quella sensazione di tradimento e menzogna, perché potrebbe invadervi ancora una volta quando, dopo un anno trascorso con lui e la barba, deciderà di radersi e voi scoprirete che la più vincente politica demografica antinatalista potrebbe essere quella di obbligare alla deforestazione facciale tutti gli uomini esistenti sul pianeta. La pressione demografica diminuirebbe assai.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *