Non ingrassare e mangiare: 15 cibi alla base di tutte le diete

Se tieni alla forma fisica più che ad ogni altra cosa, ci sono alcuni cibi che puoi mangiare (quasi) senza limiti e non ingrassare

È un po’ il sogno di tutte: mangiare e non ingrassare.

Anche se sei tra le fanatiche della dieta e tieni alla tua forma fisica più che ad ogni altra cosa, ti piacerà sapere che ci sono alcuni cibi che puoi mangiare (quasi) senza limiti senza ingrassare. Cibi ricchi di fibre e poveri di calorie, che ti saziano senza correre il rischio di prendere peso. Di seguito proporremo un elenco di questi alimenti, anche se ci teniamo ad avvisare che la dieta dovrebbe essere in ogni caso ben bilanciata con l’inclusione di quanta più varietà di cibo possibile.

Sedano

Il sedano è formato, al 95%, da acqua. Aiuta a perdere il peso in eccesso e disintossica l’organismo grazie all’azione diuretica che favorisce.

Non ingrassare mangiando sedano

Melanzane

Cotte senza olio, alla griglia o al forno ad esempio, contengono appena 16 kcal ogni 100 gr. Le melanzane sono ricche di fibre, che aiutano il normale funzionamento dell’intestino, ma la loro polpa, ricca di acqua, assorbe molto i condimenti. Ottime per non ingrassare.

Non ingrassare mangiando melanzane

Mandarini, arance e pompelmi

In genere mangiare frutta in abbondanza non aiuta a dimagrire, ma gli agrumi sono un’eccezione e sono consigliatissimi nelle diete. Sono ricchi di sostanze quali fibre, flavonoidi e vitamina C. Saziano, aiutano la digestione, fanno bene al fegato ed alla pelle. Sani al 100%.

Non ingrassare mangiando mandarini arance e pompelmi

Anguria e melone

Con 60-70 kcal in media per fetta, l’anguria ed il melone sono frutti ottimi per non ingrassare. È uno dei frutti con la maggiore percentuale di acqua, contiene proteine, glucidi, fibre e minerali come il licopene, dotato di capacità antiossidanti e proprietà antitumorali.

Non ingrassare mangiando l'anguria

Zucchine

Una porzione di zucchine contiene circa 42 kcal ed è composta anch’essa nella maggior parte di acqua. Contengono vitamina A, C e potassio, regolano la funzione intestinale e sono facilmente digeribili. Attenzione però a come le cucinate: fritte sono ancora più buone, ma sicuramente non fanno bene. Meglio lessate, cotte al vapore o alla griglia.

Non ingrassare mangiando zucchine

Cetrioli

I cetrioli sono sicuramente un cibo indispensabile per chi ha intenzione di non ingrassare, con 12 kcal in 100 gr aiutano a combattere il gonfiore. Ricchi di sali minerali, come fosforo e potassio, contengono anche vitamina C, K e folati. La particolare predisposizione di questo alimento come cibo dietetico è però dovuta anche alla presenza dell’acido tartarico, il quale fa sì che parte dei carboidrati ingeriti nello stesso pasto non si trasformi in adipe.

Non ingrassare mangiando cetrioli

Barbabietola

Consumata cruda o bollita, la barbabietola è ottima fonte di vitamina C e di sali minerali, come magnesio, fosforo, potassio, calcio e ferro. Aiuta a bruciare i grassi ed a combattere la cellulite grazie alla presenza delle saponinie e regola lo zucchero nel sangue. Una porzione media contiene appena 40 kcal.

Non ingrassare mangiando barbabietola

Uova

Anche se mangiare troppe uova a settimana non è raccomandato, le uova sode o anche alla coque, sono un ottimo pasto, consigliatissimo per chi è a dieta. Con sole 70 kcal sono tra le principali fonti di proteine ma contengono anche sali minerali come potassio, fosforo, ferro, calcio e zinco.

Non ingrassare mangiando uova

Ananas

Anche l’ananas è un frutto che non manca mai nelle diete, e questo non solo perché contiene potassio e ferro, combatte il gonfiore, la ritenzione idrica e la cellulite, ma anche per la presenza di un enzima, la bromelina, che divide attivamente i grassi e aiuta a metabolizzare le proteine.

Non ingrassare mangiando ananas

Mele e prugne

Una mela contiene circa 50 kcal ogni 100 gr., ma la caratteristica più interessante per chi è a dieta è la sua capacità di saziare abbondantemente, in particolare la varietà rossa, grazie alla grossa quantità di fibre in essa contenuta. Inoltre le mele contengono la pectina, che contribuisce a regolare la digestione ed il livello del colesterolo. Le prugne invece, con equivalenti effetti benefici sulla dieta, svolgono un ulteriore effetto lassativo, per questo motivo mangiarne troppe può avere spiacevoli effetti collaterali, meglio non andare oltre i 50-100 gr.

Non ingrassare mangiando mele e prugne

Insalata verde

L’insalata verde, come la lattuga, è un’ottima fonte di acido folico e si può tranquillamente mangiare a tonnellate. Una foglia di lattuga contiene circa 3 kcal, ma fate attenzione ai condimenti: ok l’olio d’oliva e il sale ma senza esagerare, altrimenti utilizzate a piacere l’aceto di mele, il limone e le spezie (pepe, rosmarino, origano) per insaporire la vostra insalata.

Non ingrassare mangiando insalata

Ribes, mirtilli e fragole

Ribes e mirtilli sono ricchi di vitamina C, il ribes svolge anche effetti diuretici e contribuisce ad eliminare i liquidi in eccesso. Le fragole, con 30 kcal per 100 gr. sono molto nutrienti e aiutano la digestione ed il sistema cardiovascolare. Contengono inoltre numerosi sali minerali quali magnesio, calcio, ferro, potassio, oltre alle vitamine B e C.

Non ingrassare mangiando ribes, mirtilli e fragole

Cavolo, broccoli e cavolfiore

Queste verdure sono i tuoi alleati nella lotta contro il peso in eccesso: pensa che una parte di cavolo a dadini contiene solo 7 kcal. Ricchi di composti antiossidanti (polifenoli, carotenoidi, indoli e sulforafano), questi ortaggi sono utili nella prevenzione di diversi tipi di tumori. Tra le tante virtù delle crucifere c’è anche un’azione diuretica e disinfettante delle vie urinarie.

Non ingrassare mangiando cavolo, broccoli e cavolfiore

Alghe

Le alghe, come la laminaria, sono la migliore fonte di iodio. Aiutano la normale funzione tiroidea, mantenendo i vostri ormoni a livelli contenuti e impedendo di guadagnare peso. Possono essere consumate nelle zuppe in inverno oppure in insalate durante la stagione estiva. Oltre ad essere ricche di iodio, favoriscono l’attività di molti enzimi del fegato e del pancreas, stimolano la lipolisi (effetto brucia grassi), con conseguente riduzione del gonfiore addominale.

Non ingrassare mangiando alghe

Popcorn

Mangiare popcorn senza burro né zucchero, con poco sale, è ottimo per non ingrassare. Infatti i pop corn sono particolarmente ricchi di polifenoli, antiossidanti preziosi per la nostra salute. Attenzione però al metodo di cottura: il migliore è di cuocere i pop corn facendo scoppiare il mais con aria calda, senza quindi l’aggiunta di altri condimenti e olio. La cottura in padella è da preferire a quella al microonde.

Non ingrassare mangiando popcorn

Non ingrassare, un’ultima dritta

Un’ultima curiosità: è meglio cenare 3-4 ore prima di andare a dormire. Andando a dormire alle 23.00, quindi, si può cenare tranquillamente alle 19.00.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *