Shampoo colorante, tutto ciò che devi sapere

Lo shampoo colorante è una valida alternativa alla tintura tradizionale: più facile da applicare, facile da rimuovere, più economico

È venuta anche a te la voglia di passare ad un colore di capelli più stravagante, colori pastello ad esempio, tanto stravaganti che non sai se ti piacerà alla fine? o che forse dopo un po’ ti stancherà? Lo shampoo colorante è la soluzione: svanisce dopo 8-10 shampoo, puoi risparmiare il costo del parrucchiere perché potrai farlo da sola, è meno aggressivo delle tradizionali tinture.

Lo shampoo colorato può tornare utile in svariate situazioni, ad esempio per coprire eventuali ricrescite o per donare maggiore luminosità al proprio colore naturale. Scopriamo tutto sullo shampoo colorante: come funziona, come si applica, quanto dura.

Come funziona lo shampoo colorante

A differenza delle normali tinture permanenti, quella temporanea presente nello shampoo è composta da una molecola più grande che copre la superficie dei capelli senza pentrare completamente nella cuticola. Grazie al fatto che non contiene ammoniaca né perossido (ma attenzione, come vedremo poi, a verificare gli ingredienti contenuti) è possibile cambiare colore anche frequentemente, senza preoccuparsi di danneggiare i filamenti del capello. Passiamo ora al procedimento di applicazione.

Come si applica lo shampoo colorante

A capelli bagnati oppure asciutti, come prima cosa versare una buona quantità di shampoo colorante tra le mani, indossando dei guanti in quanto poi potrebbe risultare difficoltoso rimuovere il colore dalla pelle. Partendo quindi dalla radice dei capelli, applicarlo fino ad arrivare alle punte, dopodiché sarà possibile trattarlo come un semplicissimo shampoo, avendo però cura di lasciar riposare il prodotto per il tempo di posa indicato sulla confezione che solitamente non va oltre la mezz’ora. La confezione, ad ogni modo, riporta generalmente le modalità di applicazione e contiene, a volte, anche gli strumenti base che possono tornare utili durante l’applicazione, come un paio di guanti o un pennello per un’applicazione più precisa o per agire direttamente solo su determinate ciocche. Una volta completata l’operazione può essere necessario attendere un lasso di tempo prima di poter procedere allo shampoo tradizionale, spesso è consigliato fare lo shampoo successivo con acqua fredda per aiutare il colore ad attecchire sulla cuticola, magari utilizzando un buon balsamo per lubrificare e donare maggiore brillantezza alla nuova chioma.

Il colore di base e il risultato finale

La resa del colore, in particolare con lo shampoo colorante, dipende anche dal proprio colore originale, che costituisce la base del colore. Il colore ideale come base è il biondo, o comunque un colore chiaro, in quanto su di esso qualsiasi tonalità di shampoo colorante risulterà fedele a ciò che vedete generalmente sulla confezione. Alcune marche riportano anche l’effetto sui diversi tipi di colore di base, spesso il risultato cambia sensibilmente, una base scura contribuirà a scurire il colore dello shampoo, quindi dovrete scegliere un colore più chiaro di quello che intendete raggiungere.

Shampoo colorante: rosso, castano, biondo

A cosa fare attenzione

Anche se si tratta di una tintura temporanea e poco aggressiva è sempre consigliato leggere sulla confezione gli ingredienti in esso contenuti, soprattutto se qualcuno di essi potrebbe provocare allergie di cui potremmo addirittura non essere a conoscenza. Consiglierei, infatti, di provarne prima una piccola quantità su una ciocca più nascosta, in modo da poter, al limite, sperimentare se si avvertono pruriti o arrossamenti. Non utilizzatele in stato di gravidanza e volendo avere particolare precauzione anche in caso di ciclo. Inoltre fate particolare attenzione ai prodotti economici, meglio spendere un po’ di più se si tratta dei propri capelli. Infine ne sconsigliamo l’utilizzo in presenza di feritine o di cuoio capelluto particolarmente sensibile.

Se siete amanti del nuoto, in piscina non andate senza una cuffia idrorepellente ad esempio in latex che copra del tutto i capelli, il cloro potrebbe danneggiare il colore, inoltre applicate ai vostri capelli meno prodotti possibile, soprattutto non utilizzate prodotti a base di alcool che potrebbe rovinarli.

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *